02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Di Vino ... Anche l’India si adatta agli standard Oiv. L’Autorità per la normazione e la sicurezza degli alimenti indiana (Fssai) ha reso operativa la lista finale di 11 mila additivi alimentari che possono essere usati dalle imprese del settore perle varie categorie di derrate. La Fssai ha inoltre ultimato la lista degli additivi alimentari per le bevande alcoliche e si è allineato alle norme dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino (Oiv). Soddisfazione di Jean-Marie Aurand, direttore generale dell’Oiv nel constatare che l’India, membro dell’Organizzazione dal 2011, si allineerà alle norme internazionali e che questo è stato possibile grazie agli incontri avuti con diverse autorità indiane e professionisti del settore. L’India ha ambizioni di sviluppo nel settore vitivinicola non solo per quanto riguarda la produzione di uva da tavola e uva passa, ma anche per il vino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli