02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Boom dei fermi italiani in Cina ... Il vino italiano scopre la Cina. Negli ultimi 9 mesi l’Italia ha venduto nel paese orientale tanto vino quanto in tutto lo scorso anno. A settembre, infatti, il valore delle vendite ha superato quota 90 milioni di euro. Una crescita del 28,1%, che però ancora non basta. La Cina, quarto buyer globale del vino, è per il Belpaese solo il decimo cliente, con una quota di mercato che rimane ancorata al 5%. Sono i dati dell’Osservatorio Mercati Terzi di Business Strategies e Wine Monitor Nomisma che saranno presentati la prossima settimana a Veronafiere in occasione dell’annuale forum sul business del vino wine2wine. Per l’Osservatorio in forte recupero è il comparto dei fermi imbottigliati (93% del mercato) italiani, che fanno segnare in valore una crescita del 35% sul pari periodo 2015, contro un incremento medio del 21% del totale import cinese. La performance dell’Italia è la più alta tra i competitor. A distanza: Spagna, +31 %, Australia, +25%, Cile e Francia, +21%, con i francesi ancora principale partner commerciale della Cina. Nel giro di soli 10 anni le importazioni cinesi di vino sono passate da 60 min a oltre 1,8 mld di euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli