02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Carlotta Gori guida il Chianti classico … Una donna alla guida del Consorzio del Chianti Classico. Carlotta Gori, 48 anni, (nella foto) fiorentina purosangue, laurea in Giurisprudenza, è il nuovo direttore del Gallo Nero in sostituzione di Giuseppe Liberatore. Da 21 anni all’interno del consorzio, “è stato il mio primo lavoro, dieci giorni dopo mi sono laureata”, non si lascia intimidire dal trovare a confrontarsi con un mondo prettamente maschile. “Non ho mai misurato il lavoro tra uomini e donne, continuerò a fare come ho sempre fatto. Mi ha fatto piacere che il problema di essere donna non se lo sia posto il consorzio al momento di proporre la mia candidatura”. Su quelle che saranno le prime azioni da portare aventi, Gori aspetta a decidere. “È prematuro parlare di quello che ci sarà da fare. Prima parlerò con la struttura operativa, sono il direttore di una struttura e con loro mi devo relazionare. Solo dopo il confronto con il mio staff possiamo pensare al programma per il prossimo anno. Sono passati pochi mesi dalle dimissioni di Liberatore, adesso dobbiamo serrare le fila e ripartire con nuove motivazioni”. Quello che Gori si trova a dirigere, è un consorzio un buona salute. “Il vino Chianti Classico vive un momento congiunturale favorevole, c’è una ottima situazione grazie al rapporto qualità prezzo del prodotto. Anche se questa vendemmia ha registrato un calo produttivo, la qualità si preannuncia di ottimo livello”. Sposata, una figlia, Gori prima di essere nominata direttore ha era responsabile attività di tute-la legale e vigilanza e responsabile rapporti istituzionali per il Gallo Nero. È membro del gruppo legale di Aicig (Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli