02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italiaoggi

Vino trainato da export e prezzi in salita ... Mercato in crescita grazie all’export e anche crescita del prezzo medio. Sono le prospetti ve dei prossimi mesi del vino italiano emerse al Terzo Forum Mps che si è tenuto a Siena. In particolare il nuovo “Mps Wine Index” elaborato dalla Research di Banca Mps ha confermato l’incremento delle quotazioni rilevato nel 2012. La buona salute del settore, secondo l’Osservatorio di Banca Mps, è confermata anche dal clima di fiducia e dalle aspettative della maggioranza delle aziende produttrici (67%) le quali si attendono un aumento in media del 5% del fatturato per il 2013. Un segno positivo che dovrebbe realizzarsi nonostante il possibile calo dei volumi. L’export rimane il principale driver di sviluppo. L’Italia produce il doppio della domanda interna e il consumo pro capite cala di un litro all’anno. La ricerca mostra come solo il 14% delle aziende che non esportano continua a crescere. il dato invece quasi triplica (43%) perle imprese che operano sui mercati internazionali. Le aziende italiane che esportano (70%) raccolgono mediamente fuori dai confini nazionali circa il 37% del proprio fatturato. Nonostante l’Italia rischi il sorpasso da parte della Spagna come primo fornitore mondiale in volume,grazie soprattutto agli sfusi, non sembra arrestarsi la crescita in valore del vino italiano che nel 2011 era di 4,4 miliardi di euro e che nei primi sette mesi del 2012 è cresciuto dell’8% su base annua. Export che ha nell’Ue il suo sbocco principale, con il 51,8% dei volumi. Ma l’Ue potrebbe essere arrivata ad un certo livello di saturazione.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli