02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INCANTI SOLIDALI

La collezione di vini di “Vite”, la cantina dell’agriturismo di San Patrignano, in asta Pandolfini

Dal 30 ottobre al 6 novembre, i vini pregiati custoditi dalla Comunità e di grandi cantine internazionali saranno battuti online con “Smart Wine 2.0”
ASTA, PANDOLFINI, SAN PATRIGNANO, Italia
Grandi vini in asta con Pandolfini per “Sanpa”

Dai grandi nomi come Château d’Yquem e Sassicaia, Pol Roger e Borgogno, Dugat-Py e Casanova di Neri, a produttori meno conosciuti, accanto ad una numerosa selezione per gli appassionati dei distillati di grappe, rum, cognac e whisky:sono solo alcuni dei vini pregiati provenienti dalle migliori cantine e distillerie italiane ed internazionali protagonisti di “Smart Wine 2.0”, un’asta online promossa da Pandolfini a sostegno di San Patrignano, in programma dal 30 ottobre al 6 novembre. E nella quale, i primi 157 lotti - su cui la casa d’aste fiorentina non applicherà la consueta commissione - provengono dalla cantina di Vite, l’agriturismo gourmet gestito dalla Comunità, custode di una collezione, costruita negli anni con assoluta dedizione e passione, con oltre mille bottiglie selezionate tra le più importanti etichette italiane, e che, a fronte dell’emergenza trascorsa, ha deciso di offrire all’incanto i suoi vini a supporto dei costi generali per poter continuare ad aiutare i ragazzi bisognosi. Lotti che annoverano delle vere e proprie chicche per estimatori, annate e bottiglie iconiche come Villa Gemma, Montevetrano, Terra di Lavoro, Es, Paleo, Giusto di Notri, Breg, e tanti altri.
La Comunità, che attualmente ospita 1.200 giovani provenienti da tutta Italia e dall’estero, ha affrontato l’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19 chiudendo le visite, gli incontri e riducendo gran parte delle attività produttive per proteggere gli ospiti: “scelte responsabili e doverose - spiegano da San Patrignano - che hanno permesso di attraversare indenni la crisi epidemica, ma anche generato inevitabili perdite economiche che prevedono un dimezzamento del fatturato annuale”.
Dopo la Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze, Pandolfini lancia una nuova asta online collaborando con la Comunità di San Patrignano, la più grande comunità di recupero dalla tossicodipendenza d’Europa. Una partnership che si rinnova e che, sottolinea l’ad Pandolfini Pietro De Bernardi, “già in passato ha portato risultati straordinari e che ora più che mai riteniamo preziosa. Siamo onorati di offrire i nostri mezzi e la nostra esperienza per aiutare la Comunità di San Patrignano nel suo importante e delicato lavoro. In considerazione della grande qualità dell’intero catalogo, dell’attenzione che hanno tutte le vendite del Dipartimento Wine & Spirits e dei record che la nostra clientela ci permette di inanellare senza soluzione di continuità, confidiamo che tutto il mondo del collezionismo enologico risponderà positivamente all’iniziativa”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli