02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“BENVENUTO BRUNELLO OFF 2021”

La “Divina” Federica Pellegrini testimonial delle stelle dell’annata 2020 del Brunello di Montalcino

La pluricampionessa olimpica e mondiale di nuoto firma la formella celebrativa con il suo tatuaggio simbolo di rinascita e resilienza: l’Araba Fenice
BENVENUTO BRUNELLO OFF, BRUNELLO DI MONTALCINO, CONSORZIO DEL BRUNELLO DI MONTALCINO, FEDERICA PELLEGRINI, STELLE, Italia
Federica Pellegrini, testimonial del Brunello

La “Divina” Federica Pellegrini per il Brunello di Montalcino: è la pluricampionessa olimpica e mondiale di nuoto la testimonial delle stelle che saranno assegnate all’annata 2020, l’ultima vendemmia del Brunello, celebrata dall’iconica formella firmata da una delle sportive più vincenti di sempre e che riproduce il suo tatuaggio simbolo, l’Araba Fenice, che risale ad un momento difficile della sua carriera, nel 2006, ma che si è poi trasformato in portafortuna. Un simbolo di quella rinascita e quella resilienza, che le hanno permesso di conquistare una serie di record e medaglie diventando un’icona della sua disciplina e che ora le fanno volgere ancora una volta lo sguardo verso le prossime Olimpiadi di Tokyo. Nell’attesa, sarà lei la protagonista della presentazione del rating - da 1 a 5 stelle - assegnato alla nuova annata del Brunello di Montalcino a “Benvenuto Brunello Off 2021”, online e sui social il 6 marzo, con la “regia” del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, (ore 10:30, sul sito del Consorzio, su Facebook e Instagram). E che WineNews ripercorrerà in un video-racconto dedicato al Brunello ed al suo territorio, a partire dall’ultima vendemmia e dalle due grandi annate consecutive 2015 e 2016, presenti insieme sui mercati e raccontate per noi da due “presentatori d’eccezione” come James Suckling e Monica Larner, due delle “voci” più influenti della critica enologica mondiale (e due vendemmie alle quali è dedicata la monografia “I Quaderni di WineNews - Il Brunello di Montalcino” n. 182 di gennaio 2021). Ed ancora, dalle valutazioni dell’annata 2020 al Premio Leccio d’Oro, in un excursus storico e culturale su ciò che rende particolare il territorio del Brunello di Montalcino.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli