02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E FINANZA

La Fratelli Martini, storica industria del vino italiano, nel mirino dei fondi di investimento

Sul gruppo (208 milioni di euro di fatturato nel 2020) l’interesse di Fondo Italiano d’Investimento e Space Capital. L’advisor sarebbe Mediobanca
FONDI DI INVESTIMENTO, FONDO ITALIANO D'INVESTIMENTO, FRATELLI MARTINI, GRUPPI DEL VINO, MEDIOBANCA, SPACE CAPITAL, VINO ITALIANO, Italia
La Fratelli Martini, big dell’industria del vino italiano

Non si è ancora spenta la passione dei fondi di investimento per i grandi gruppi del vino italiano. Dopo l’exploit di Clessidra, che nel giro di qualche settimana ha finalizzato prima l’acquisizione di una quota di maggioranza di Botter Spa, azienda veneziana tra i maggiori esportatori di vino italiano nel mondo, detenuta dalla famiglia Botter e dal fondo IDeA Taste of Italy gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR Spa, e poi di una quota di maggioranza di Mondodelvino, uno dei principali gruppi vitivinicoli italiani (120 milioni di euro il fatturato 2020, con la quota export pari al 90%) che oggi conta su cinque stabilimenti produttivi in Piemonte, Emilia-Romagna e Sicilia, guidato dalla famiglia Martini, fondatrice dell’azienda insieme a Roger Gabb e a Christoph Mack nel 1991, secondo quanto riportato dal giornalista economico e finanziario de “Il Sole 24 Ore” Carlo Festa anche il capitale della Fratelli Martini, grande industria del vino piemontese (208,2 milioni di euro di fatturato nel 2020), sarebbe finito nel mirino dei fondi di private equity.
Sul dossier - come si legge nell’articolo - starebbe lavorando l’advisor Mediobanca e, tra i diversi potenziali interessati, ci sarebbe una cordata formata dal Fondo Italiano d’Investimento assieme al club deal, Space Capital, ma anche altri fondi.
Fratelli Martini ha sede a Cossano Belbo (Cuneo) ed è una delle maggiori aziende vinicole italiane a gestione familiare. Fondata nel 1947 dai fratelli Secondo e Luigi Martini, è tuttora controllata dalla famiglia, con l’ultima generazione, rappresentata da Eleonora Martini, in azienda dal 2011.Tra i brand più rappresentativi della Fratelli Martini, Casa Sant’Orsola e Canti. L’azienda, controllata dalla famiglia, potrebbe essere valutata attorno ai 200 milioni di euro: dopo una fase di scrematura dei potenziali interessati, il processo sarebbe ancora in una fase intermedia, con alcune alcune problematiche di tipo legale da risolvere.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli