02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PAESAGGI E ARTE

La “land art” protagonista nei grandi territori del vino: ecco “Una finestra sull’Asti”

Con vista sui vigneti, sulle cantine e nei centri urbani, istallazioni in acciaio corten per valorizzare gli scorci più belli della denominazione
ARTE, ASTI, TERRITORIO, vino, Italia
Le istallazioni sul territorio del progetto Una Finestra sull'Asti

La “land art” è sempre più protagonista nei grandi territori del vino. E ora, il territorio dell’Asti e del Moscato d’Asti, tra le cui colline dimorano le Cattedrali di Canelli, Patrimonio Unesco, e che sfiorano i Paesaggi Vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferato, anch’essi Patrimonio dell’Umanità, puntano proprio su un progetto artistico di “firma del territorio”, per “promuovere un enoturismo esperienziale, capace di coinvolgere il suo territorio globalmente considerato”.
E, così, nel progetto “Una finestra sull’Asti”, delle istallazioni di acciaio “corten”, saranno istallate in luoghi iconici della denominazione, per comunicare ancora di più l’identità “Rural&Glam” che la caratterizza. È così che il logo della denominazione sarà posizionato nelle rotonde di ingresso alle città e ai borghi ricompresi nella Denominazione, ma anche sui crinali dei vigneti ed all’ingresso delle aziende, per raccontare ed interpretare in modo diverso il territorio da cui nascono le bollicine dolci per antonomasia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli