02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SOLIDARIETÀ

La risposta solidale dei vignaioli di Pantelleria al furto subito dalle cantine De Bartoli

I produttori dell’isola hanno deciso di donare parte della loro uva passa al collega che, nei giorni scorsi, ha subito il furto di 6 quintali d’uva
FURTO, MARCO DE BARTOLI, PANTELLERIA, PASSITO, SOLIDARIETÀ, UVE, Italia
L’isola di Pantelleria, terra di grandi passiti

Non è, purtroppo, la prima volta che un produttore di spicco subisce un furto in azienda. Ma lo stupore prende il sopravvento sulla rabbia quando a sparire sono non le bottiglie, ma le uve: sei quintali di uva passa per la precisione, rubate a Pantelleria dalle cantine di Marco De Bartoli, frutti di un anno di lavoro in vigna, da cui i figli del vignaiolo dell’isola, oggi alla guida della griffe, producono ogni anno il Bukkuram, tra i più celebrati passiti di Pantelleria, che nell’annata 2018 non vedrà mai la luce. Tutto perduto? Niente affatto, perché la risposta dei soci del piccolo Consorzio Vini Pantelleria è stata forte e generosa allo stesso tempo: Pellegrino, Murana, Vinisola, Donnafugata, Basile e Coste di Ghirlanda hanno infatti deciso di donare una parte della loro uva passa ai De Bartoli, per permettergli di produrre comunque un loro vino, simbolo della solidarietà tra vignaioli, con un altro nome e di sicuro un altro sapore. Altrettanto dolce però, perché frutto della cooperazione tra colleghi, capaci di stringersi di fronte alle avversità.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli