02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa / Specchio

L'Aglianico del Vulture: i D'Angelo ... nei primi anni Ottanta, quando Arcigola Slow Food, organizzò il primo "Gioco del Piacere", tra i cinque vini più austeri proposti c'era anche l'Aglianico del Vulture della casa vinicola D'Angelo (tel. 0972/721517) ... quel vino rosso di buon corpo, avvolgente ed equilibrato, che non sembrava vero potesse arrivare dalla Basilicata ... la cantina della famiglia D'Angelo è stata una delle primi attrici di questa enologia, non sempre riconosciuta per i suoi meriti. La casa vinicola D'Angelo nasce nel 1930 quando Donato, nonno degli attuali proprietari (Donato e Lucio), inizia l'attività enologica nella valle del Vutlure a Rionero, comune, che insieme a Barile, è la patria del vino Aglianico ... Donato e Lucio hanno ereditato questa bella realtà e l'hanno fatta conoscere in tutto il mondo. Il loro lavoro è stato quello di valorizzare l'esistente e di puntare tutto sull'Aglianico ... vini da lungo invecchiamento, che resistono per parecchi anni nel tempo ... I vini: 20 ettari di vigneto, ad altezze elevate per la coltivazione dell'uva, tra i 400 e 500 metri sul livello del mare, per una produzione di 500.000 bottiglie annue. La scelta: Aglianico del Vulture Vigna Caselle Riserva 1995, Canneto 1997, Aglianico del Vulture 1998

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli