02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

Il vino che avanzi lo porti via: a Bordeaux come in America, ma l’idea è nata ad Asti con l’operazione «Buta stupa» ... È della scorsa settimana la notizia che il Consiglio interprofessionale del vino di Bordeaux ha lanciato l'iniziativa "doggy bag pour le vin". Non finisci la bottiglia ordinata al ristorante? Puoi fartela ritappare sottovuoto e portartela a casa, per finirla comodamente quando vuoi. Esattamente come fanno negli Stati Uniti per gli avanzi della cena da portare poi al cane (doggy bag). Qui non si tratta di cani da nutrire, ma di clienti che secondo i dati più recenti consumano meno vino al ristorante. L'idea mi sembra buona per molti motivi, ma prima di tutto bisogna dare risalto al fatto che la primogenitura della trovata va ascritta a noi italiani, in particolare ad Asti al collega giornalista Sergio Miravalle. Un'idea piemontese dunque, che di piemontese ha anche il nome: "Operazione Buta Stupa" (bottiglia stappata). Sergio l'ha lanciata nel settembre di quest'anno ed è presto per giudicare i riscontri che può aver avuto: almeno per ora però si può dire che la voce è giunta sino a Bordeaux. "Buta Stupa" propone ai ristoratori di associarsi e di ricevere vetrofanie e tutto il materiale necessario (tappi e buste siglati) per consegnare con eleganza la bottiglia al cliente prima che vada via. Dicevo che sono molti i motivi per apprezzare quest'iniziativa. Ad esempio ci sarebbero meno remore nell'ordinare una bottiglia se al tavolo si è in due o addirittura da soli: per non dover poi guidare dopo essersi sentiti in dovere di finire un'intera bottiglia, ma pure perché con i prezzi che hanno raggiunto nei locali certe etichette si rischia che non le beva più nessuno. Anche il piccolo investimento in una bottiglia più importante sarebbe effettuato con maggior tranquillità da chi non ama bere quantità eccessive. Oppure aumenterebbero le possibilità di ordinare altre bottiglie a fine pasto: quanti sono coloro che rinunciano ad accompagnare le ultime portate con un vino più consono alla pietanza perché sanno perfettamente che dovranno lasciare lì sul tavolo buona parte dei soldi che pagheranno? Fino a ieri se un cliente domandava la bottiglia avanzata non passava certo per un gentleman; invece è giusto che sia il ristoratore a offrire questo servizio. Soprattutto per un motivo che fa sembrare "Operazione Buta Stupa", e la sua copia francese, l'uovo di Colombo: il cliente la bottiglia la paga sempre tutta.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli