02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E HI-TECH

La tecnologia delle cantine del mondo parla italiano: è l’ora di Simei, fiera leader del settore

A Milano, dal 19 al 22 novembre, con la regia di Unione Italiana Vini (Uiv), focus su un settore che muove ogni anno 2,3 miliardi di euro

Il cuore tecnologico delle cantine del mondo parla italiano: macchinari e strumenti made in Italy sono protagonisti nel 70% delle cantine del mondo, tanto che il giro d’affari del settore, per il Belpaese, nel 2018 ha superato i 2,3 miliardi di euro (900 milioni nei primi soli 5 mesi del 2019). Una ricchezza di ingegno e funzionalità che sarà al centro di Simei, la più importante fiera del settore (firmata da Unione Italiana Vini), di scena del 19 al 22 novembre 2019, a Milano. Dove si farà luce su tutte le ultime novità tecnologiche a disposizione della filiera, dal packaging all’imbottigliamento, dall’analisi del vino ai macchinari per la vigna, ma anche il punto su temi come la sostenibilità, l’uso del legno per l’invecchiamento, la contraffazione nel vino ed il design, con un ospite d’eccezione come l’archistar Olivier Chadebost, che ha firmato progetti per realtà mito del vino mondiale come Chateau d’Yquem e di Cheval Blanc.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

TAG: SIMEI

Altri articoli