02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Valtènesi, il bello e il buono della debuttante ... La ventitreesima Doc lombarda... Una neonata che è già debuttante. La Doc Valtènesi - la numero 23 della Lombardia - è la sintesi valoriale del territorio di cui porta il nome e coglie l’occasione della 45esima edizione del Vinitaly di Verona per presentarsi al mondo. Un’eccellenza enologica che nasce dall’areale bresciano, abbracciato dalle colline moreniche e dal Lago di Garda. Il Garda, quello Classico. Un’eccellenza firmata Groppello, un vitigno autoctono con oltre 200
anni d’età; un vitigno elegante e fine come un maglione di cashmere secondo il vicepresidente del Garda Classico, Mattia Vezzola che dichiara: “Tiene caldo e non pesa niente”. Il riconoscimento Doc in realtà è duplice e va al Valtènesi rosso e al Valtènesi Chiaretto, un rosato esclusivo di grande tradizione e la cui produzione a “lacrima” fu codificata il secolo scorso dal senatore veneziano Pompeo Molmenti. Le presentazioni in società di questa affascinante nuova Doc per qualità dei vini e del territorio sono state fatte durante la rassegna nazionale dei rosé di Moniga del Garda “Italia
in Rosa”. E per un brindisi le doc Valtènesi vi aspettano al “Fuori Vinitaly, dentro il Valtènesi”, in programma all’ex-chiesa di San Silvestro in piazza Arditi a Verona.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli