02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

A Santadi ancora un omaggio a Tachis ... E il Sulcis chiama la Toscana. Gemellaggio di vini d’eccellenza... Uniti nel nome, nella cultura, nella sapienza di Giacomo Tachis. Il Sulcis, ed in particolare la Cantina di Santadi per opera del suo presidente gentiluomo Antonello Pilloni, chiama a raccolta il primo e due luglio nella Sardegna più vera, quella che sta a sud ovest dove le vigne di Porto Pino si tuffano nell’immenso del Tirreno, tutti i produttori che hanno avuto la “fortuna” di incontrare sul loro cammino Giacomo Tachis e tutti gli amici di colui che è considerato a buon diritto il maestro degli enologi italiani e sicuramente il più famoso all’estero. È una sorta di gemellaggio tra la Maremma dove è nato il Sassicaia che si può dire sia stato, insieme al Solaia e al Tignanello di Antinori, l’alfa della notorietà di Tachis e la Sardegna meridionale dove con il Turriga di Argiolas e il Terre Brune di Santadi si situa l’omega dell’attività ad altissimo livello di Tachis È di fatto una sorta di return match, quello organizzato da Pilloni. del Bibenda Day che Franco Maria Ricci ha dedicato interamente in maggio a Giacomo Tachis a Roma. In quell’occasione è stato ricordato come Tachis sia stato insignito del titolo di Man of the year del vino, un riconoscimento che è toccato a pochissimi italiani. Tra questi Piero Antinori che è stato - nonostante sia più giovane di lui - il vero talent scout del maestro degli enologi italiani. Tachis ha trascorso infatti oltre 30 anni della sua vita professionale come direttore generale della Antinori. E proprio durante il Bibenda Day, il marchese Piero Antinori, ha ricordato come la Toscana del vino debba a Tachis il suo vero Rinascimento e come gli Antinori abbiano trovato in lui non l’enologo, ma il creatore di vini che hanno un’anima. Ma ora c’è un altro terroir, la Sardegna, che vuole testimoniare l’immenso salto di qualità che le sue produzioni hanno avuto con l’opera di Tachis. Ed ecco che nasce a Santadi questo Tachis Day edizione seconda anche per celebrare uno dei vitigni più amati dal maestro degli enologi italiani: il Carignano del Sulcis. Un rosso di caratura davvero mondiale.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli