02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Quando la creta incontra i grandi vini ... A Grottaglie dal 4 agosto... Ciotole, anfore, calici, bicchieri e persino un Capasone del 1926 alto ben 1 metro e 70 cm e largo 90 cm, con una capacità di 600 litri di vino. Sono alcuni dei manufatti che possono essere ammirati nel Giardino ottocentesco di Casa Vestita nella mostra “Ceramica da vino tra Settecento e Novecento”che sarà inaugurata giovedì 4 agosto dalle ore 20. La casa che ospita l’esposizione fino al 31 agosto, è il fulcro del quartiere delle ceramiche, lungo via Crispi 63, a Grottaglie dove si perpetua la tradizione
millenaria della lavorazione di creta e argilla. Nel percorso espositivo saranno presenti circa 130 manufatti rigorosamente monocromi. Si parte da un’istallazione di anfore vinarie romane (riprodotte negli anni’60) si procede attraverso un percorso che vede esposti sruli, cucchi, ciotole, quartare, piatte, trimmoni, vacaturi, sruli a secretu, minzane, buttije, bicchieri una spiritera in argilla da fuoco, per giungere ai calici liturgici. Ci sono anche degustazioni di vino pugliese.

Info: 329/1473614; 346/1572422

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli