02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Entro dicembre aperte in Cina undici enoteche solo italiane ... Dieci enoteche di solo vino italiano operative in Cina entro il 2011, per arrivare poi a 100, con il know how dell’Enoteca Italiana che, dalla sua sede cinese Yishang wine business consulting, selezionerà le etichette, gestirà i rapporti con i produttori e trasmetterà la cultura enoica italiana. Ecco l’accordo firmato dall’importatore-distributore Beijing Zhengyuan Youshi e l’ente italiano, iniziativa importante in un mercato del vino che cresce anche culturalmente, con i cinesi che guardano non più solo ai Bordeaux top, ma anche a quelli sui 20 dollari, fascia in cui l’Italia ha molto da dire. “In Cina - spiega il presidente di Enoteca Italiana, Claudio Galletti - si prevede un aumento di consumo dei vini rossi del 36,4%, entro il 2012, e dei bianchi, che si attesterà intorno al 38%. Il futuro del vino italiano è oltre la Grande Muraglia”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli