02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

In Usa si fa un falso Montepulciano ... Negli Stati Uniti d’America sarà possibile etichettare col nome “Montepulciano” vino prodotto col vitigno omonimo, coltivato negli Usa. La decisione è dell’agenzia federale Attb (Alcohol tobacco tax trade bureau) che, “scavalcando la normativa approvata dall’Unione europea nel 2009, che limita all’Italia l’utilizzo della denominazione Montepulciano, consente ora di attribuire ad un vino prodotto in territorio statunitense lo stesso nome della varietà”. Ad annunciarlo, con preoccupazione è il Consorzio del vino nobile di Montepulciano. “La notizia - si legge ancora nel comunicato - interessa soprattutto i produttori abruzzesi per le conseguenze che un’apertura del genere può avere, in termini di identificazione del prodotto, su un mercato vastissimo come quello americano. Ma anche a Montepulciano, il territorio il cui nome identifica innanzitutto una posizione geografica, la decisione dell’agenzia che regolamenta il commercio degli alcolici negli Usa viene seguita con attenzione”. A lanciare l’allarme è Federico Carletti, presidente del consorzio: “La notizia non ci coglie impreparati. Gli Stati Uniti - afferma Carletti - non sempre riconoscono i regolamenti europei e quindi, di fronte alla volontà dei propri viticoltori, approvano norme come questa”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli