02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Greek street food ... Il Roero Arneis mi riporta subito ad un paio di estati fa e all’afa che mi tramortiva a Manhattan. Quando cominci ad andare spesso in una città, le prime volte per non perderti segui un po’ gli itinerari classici, ma poi ti butti nella conoscenza più profonda e insolita del luogo che ti ospita. Consiglio: applicate la stessa tecnica nel mondo del vino. Mi avevano parlato di Astoria, quartiere popolare nel Queens dove avrei potuto mangiare il miglior Souvlaki del mondo. E così un paio di metropolitane dopo ero in uno dei tanti giardini con quel gustoso spiedino di carne speziata e un Roero Arneis di 12,5 gradi. Ricordare quelle note di mandarino, caprifoglio, melaverde, cedro e zucchero filato mi riportano sempre a quel preciso momento, e a continuare ad apprezzare questo vino con piatti non proprio della tradizione piemontese e italiana in generale. To test for believe!

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli