02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Le sensazioni del Sommelier ... Quelle inebrianti, incantevoli mille bolle d’oro ... Per Mina le mille Bolle sono blu. Invece quando canticchio questa canzone penso a quello che i francesi chiamano perlage. Quelle bolle che ci solleticano un po’ il naso, rinfrescano il palato e appagano la nostra voglia di buono (quando lo sono!). In questo particolare momento la produzione delle bollicine italiane non è solo dentro le zone più vocate, come il Trento Doc, La Franciacorta, il Valdobbiadene e l’astigiano. Dal nord al sud dell’Italia si producono bolle di qualità, dal metodo Charmat al Classico, usando vitigni autoctonche spesso ci lasciano sbalorditi dalla bontà che scopriamo. Come spumanti da uve Pecorino nelle Marche, Cococciola in Abruzzo o Negroamaro in Puglia. “…Tra mille bolle…che danzano su grappoli di nuvole... dentro me le arpe suonano” e se le bolle sono veramente speciali, questi versi cadono a pennello! Questa sera quando brinderemo facciamolo solo con bollicine di qualità…. “che volano, mi chiamano, mi cercano..” ma solo se sono italiane! E siatene certi che stasera anche da Barcelona mi farò incantare solo dalle nostre bolle! Feliz Ano Nuevo!

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli