02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Il libro di Adua Villa ... Il vino come un gesto d’amore. I consigli dell’amica sommelier ... “Mi baci con i baci della sua bocca! Sì, migliore del vino è il tuo amore. Inebrianti sono i tuoi profumi per la fragranza, aroma che si spande è il tuo nome: per questo le ragazze di te si innamorano... Quanto è soave il tuo amore, sorella mia, mia sposa, quanto più inebriante del vino è il tuo amore, e il profumo dei tuoi unguenti, più di ogni balsamo”. Partiamo da qui, dal Cantico dei Cantici forse la più affascinante, sensuale, sacra ode all’amore e perciò al vino che l’uomo abbia mai letto. Perché essendo nella Bibbia forse il redattore è uno che sta molto in alto. Partiamo da qui per comprendere che rapporto c’è tra vino e sentimento, tra vino e amore. Partiamo da qui per leggere l’ultimo libro di Adua Villa, l’amica sommelier. Lei ha sempre vissuto, narrato, divulgato il vino come un atto d’amore. Se lo può permettere: ha fascino di donna e d’intelletto, ha passione e propensione alla divulgazione. E ha condensato nel suo libro “Una sommelier per amica (come scegliere i vini migliori - senza svenarti - per ogni occasione)”, edizioni Sonzogno, pagine 144, 15 euro, che ne segna il debutto in libreria come autrice in prima persona l’emozione dei sentimenti amplificata dalla bottiglia e la ragione del bere secondo valore e merito del vignaiolo, del terroir, del vitigno. Non è un manuale per addetti ai lavori, è bene chiarirlo subito, piuttosto è un libro per attenti ai valori. A tutti. A quelli del bere consapevole e della scelta meditata, a quelli dell’affettività, a quelli del valore culturale del vino e dell’atto di degustarlo. È un libro che si legge come un passito o uno spumante: in meditazione o allegria. Del resto Adua ha proiettato in questa sua educazione sentimentale al vino molte delle osservazioni che ha scritto per Libero Gusto e che costituiscono il suo bagaglio di divulgazione in tivvù dove per anni è stata a La prova del Cuoco e ad Alice, la sua narrazione enoica sui mensili e quotidiani, alla radio con Decanter. Ma la sua nuova veste d’impegno è quella di ambasciatrice del vino italiano nel mondo. Ne parla con estrema competenza (è docente ai corsi Ais e sommelier professionista master class), ma anche con totale confidenza. E così è scritto il libro - che sarà un’ottima strenna natalizia - dove ci sono consigli di degustazione e di abbinamento sentimentale, le regole d’oro per bere al meglio, ma soprattutto c’è l’anima di Adua. Un’anima fiera e gentile come deve essere un grande vino!

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli