02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONSUMI ENOICI

L’Istat: il vino resta la bevanda alcolica più consumata in Italia, soprattutto dagli uomini

Il 54,1% degli italiani si concede almeno un calice all’anno, il 18,2% tutti i giorni. Oltre la metà dei consumatori lo beve sempre durante i pasti
ISTAT, ITALIA, ITALIANI, vino, Italia
L’Istat: il vino bevanda alcolica più consumata in Italia, soprattutto dagli uomini

Il vino, in Italia, resta la bevanda alcolica più consumata. La beve, almeno una volta all’anno, il 54,1% degli italiani (oltre 29 milioni di persone), e tutti i giorni il 18,2% (poco meno di 10 milioni di persone). A dirlo i recenti dati Istat, che arrivano dall’indagine sugli “Aspetti della vita quotidiana”, riferiti al 2018, analizzati da WineNews. Un dato di sintesi, ovviamente, che dice anche come, ancora, il vino, nel Belpaese, sia una bevanda prevalentemente “maschile”, visto che a berla almeno una volta all’anno è il 66,3% degli uomini, contro il 42,6% delle donne, mentre è piacere di tutti i giorni per il 27% dei maschi, contro il 9,9% delle femmine.
Nel complesso, però, il nettare di Bacco si conferma il più gettonato dagli italiani, visto che la birra viene consumata almeno una volta all’anno dal 50,4% delle persone, con solo il 4,8% che ne beve tutti i giorni, e la percentuale, come ovvio, scende ancora di più per aperitivi, amari e superalcolici, consumati dal 45,9% degli italiani almeno una volta, e solo dallo 0,7% quotidianamente.
Dall’indagine, emerge come il 54,5% dei bevitori consumi il vino e le altre bevande sempre durante il pasto (percentuale che per le donne sale al 62,7%, contro il 48,4% degli uomini), anche se il 45,5% ha bevuto almeno una volta fuori dal pasto (e a farlo sono più gli uomini, 51,6%, che le donne, 37,3%).
A livello territoriale, la Regione in cui, in percentuale, più persone consumano vino è l’Emilia Romagna (62,5%), seguita da Valle d’Aosta (61%) e Marche (60,2%), mentre in Sicilia c’è la percentuale più bassa di consumatori di vino (il 43,1%), dietro Campania (45,2%) e Sardegna (48%).
A livello di aree geografiche, guida il Nord Est (60,1%), seguito dal Centro (57,5%) e dal Nord Ovest (56%), mentre si beve meno vino al Sud (48,9%) e nelle Isole (44,4%). Più o meno equa, invece, la distribuzione dei consumatori di vino per dimensione dei Comuni, che percentuali che variano dal 52,8% delle periferie (dato più basso) al 56,9% dei comuni al centro delle arre metropolitane (dato più alto).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli