02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL PREMIO

L’Orto in Condotta di Slow Food vince il Premio della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Il progetto della Chiocciola si aggiudica il prestigioso riconoscimento, che certifica le più importanti azioni nell’educazione ambientale
COMITATO UE DELLE REGIONI, ORTO IN CONDOTTA, SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI, SLOW FOOD, Non Solo Vino
Un orto scolastico coltivato nelle scuole da Slow Food con i bambini

Uno storico progetto di educazione alimentare e ambientale, messo a punto da Slow Food e rivolto a insegnanti, studenti, genitori e nonni ortolani, quello dell’Orto in Condotta, la cui giornata celebrativa cade l’11 novembre, in concomitanza con la celebrazione di San Martino (data tradizionale della messa a riposo dei campi in vista dell’inverno), e che adesso è riconosciuto anche a livello europeo: Slow Food, infatti, si è aggiudicato il Premio della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (Ewwr) con l’Orto in Condotta. Il riconoscimento è arrivato nella cerimonia virtuale, organizzata dal Comitato Ue delle Regioni, in un progetto a cui hanno preso parte oltre 16.000 realtà in tutto il continente. Slow Food si è aggiudicata l’European Week for Waste Reduction (EWWR) Award, il premio che certifica le più importanti azioni messe in atto nel 2019 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si è svolta tra il 16 e il 24 novembre dello scorso anno.
Il riconoscimento, che mette in luce i soggetti che si sono distinti per il proprio impegno nella lotta contro lo spreco, è stato assegnato nei giorni scorsi nel corso di una cerimonia online organizzata dal Comitato Ue delle Regioni: Slow Food ha battuto la concorrenza di un progetto olandese e di uno spagnolo, aggiudicandosi il premio nella categoria “istituti scolastici”.
L’associazione della Chiocciola ha partecipato all’EWRR Award candidando la Festa dell’Orto in Condotta 2019, l’evento a cui hanno preso parte i 21.000 studenti (dai 3 ai 14 anni) che fanno parte delle 860 classi di 250 scuole sparsi in tutta Italia coinvolti nel progetto educativo di Slow Food.
“Questo riconoscimento - commenta Annalisa D’Onorio, coordinatrice del progetto Orto in Condotta - certifica il lavoro fatto da Slow Food negli anni e ci sprona a dare ancora di più. È un premio alla nostra rete e lo dedichiamo ai volontari di Slow Food che lavorano al progetto durante tutto l’anno, anche d’estate per tenere vivo l’orto e renderlo pronto al momento del ritorno in aula, ai produttori che contribuiscono con le loro competenze e le loro testimonianze, ai cuochi che mettono a disposizione le proprie doti, agli insegnanti che progettano le attività educative, e naturalmente ai ragazzi e alle loro famiglie.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli