02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CUCINA E TV

MasterChef, senza Joe Bastianich, alla ricerca del miglior cuoco amatoriale d’Italia

Edizione n. 9 per il talent Sky: Barbieri, Cannavacciuolo e Locatelli i giudici del talent che ha rivoluzionato la narrazione della cucina in tv
ANTONINO CANNAVACCIUOLO, BRUNO BARBIERI, GIORGIO LOCATELLI, JOE BASTIANICH, MASTERCHEF ITALIA, SKY, TV, Non Solo Vino
I giudici di MasterChef Italia 9

Puntuale, come ogni anno, l’arrivo dell’inverno porta con sé una nuova edizione di MasterChef Italia, la n. 9 del talent targato Sky che ha rivoluzionato la narrazione della cucina sul piccolo schermo. Da un lato gli chef, diventate vere e proprie star, dall’altra i concorrenti, aspiranti cuochi che per conquistare la possibilità di sfondare in cucina dovranno conquistare i palati dei giudici, gli chef appunto, in formazione ridotta rispetto all’ultima edizione: la novità, infatti, è l’assenza di Joe Bastianich, che dopo otto anni ha deciso di dedicarsi all’altra sua grande passione, la musica, promettendo però di tornare. Magari ancora al fianco di Bruno Barbieri, ormai decano dei giudici, Antonino Cannavacciuolo, il più amato dai telespettatori, e Giorgio Locatelli, che da Londra ha conquistato praticamente ogni concorrente: saranno loro, dal 19 dicembre (alle 21.15 su Sky Uno) a decidere chi sarà il prossimo MasterChef italiano, dopo Valeria Raciti, Simone Scipioni, Valerio Braschi, Erica Liverani, Stefano Callegaro, Federico Francesco Ferrero, Tiziana Stefanelli e Spyros Theodoridis, alla fine però di un lungo percorso fatto di mistery box, prove in esterna e sfide all’ultimo piatto, tra cotture, tecniche ed ingredienti spesso mai usati prima dagli aspiranti chef. Una strada forse più breve e meno ortodossa alla cucina, ma che negli anni ha portato molti dei finalisti nelle cucine dei grandi ristoranti del Belpaese, compresa Valeria Raciti, vincitrice di MasterChef 8, ed oggi ai fornelli del locale di Dubai proprio di Giorgio Locatelli.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli