02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E COOPERAZIONE

Mezzacorona da record: fatturato a 186 milioni di euro (di cui 65 riconosciuti ai vignaioli-soci)

Per la grande cooperativa trentina la remunerazione ai soci ha sfiorato i 20.000 euro ad ettaro. All’export l’80% delle vendite
COOPERAZIONE, MEZZACORONA, TRENTINO, vino, Italia
I vigneti di Mezzacorona in Trentino

Quando la cooperazione del vino è virtuosa, uno dei risultati migliori che ottiene è la redistribuzione della ricchezza che genera tra i vignaioli-soci e sul territorio. E in Italia, tra i modelli più importanti, in questo senso, c’è il Gruppo Mezzacorona, tra le realtà leader del vino italiano, che attraverso 1.600 viticoltori soci, sovrintende ad un mosaico di 2.800 ettari di vigneto in Trentino Alto Adige, raggiunti grazie anche alle cantine partner di Salorno e di Ala, e più di 700 ettari di vigneto in Sicilia nelle aziende di Solsicano e Villa Albius, e che, nel 2019, oltre ad aver raggiunto un fatturato che supera i 186,6 milioni di euro (con un utile netto di 3,1 milioni di euro, ed un patrimonio netto oltre i 100 milioni), ha superato i 65 milioni di euro nel conferimento ai soci, con una resa per ettaro elevatissima, che ha sfiorato i 20.000 euro ad ettaro. Numeri record, snocciolati nell’assemblea generale n. 115, nei giorni scorsi, a Mezzocorona, dal presidente Luca Rigotti e dal dg Francesco Giovannini, che, tra le altre cose, hanno sottolineato come sia stata importante “la costante azione dedicata alla sostenibilità produttiva con l’ottenimento da parte dei soci per il quarto anno consecutivo, dopo il 2016, il 2017 ed il 2018, della certificazione della produzione 2019 secondo il Sistema di Qualità Nazionale per la Produzione Integrata (Sqnpi), premessa indispensabile per la Certificazione dei vini del gruppo”. Ma a portare questi risultati più che positivi è un lungo percorso che, negli ultimi anni, si è intensificato sul fronte delle infrastrutture e dello sviluppo commerciale. E, non è un caso, che se oggi “il Gruppo Mezzacorona esporta i propri prodotti in oltre 60 Paesi del mondo, con l’export che costituisce l’80% delle vendite, con una forte presenza negli Stati Uniti, il mercato più importante e strategico per il Gruppo, e in Germania. In vetta troviamo poi Austria e Svizzera, Scandinavia, Regno Unito, Canada, Benelux, Europa dell’Est e Russia in particolare, l’Estremo Oriente (Giappone, Corea del Sud, Cina)”.
E se tanti sono stati i riconoscimenti arrivati per la cantine (due su tutti: Tre Bicchieri del Gamebro Rosso per il Rotari Flavio e Premio come “Miglior Produttore Italiano 2019 a Mundus Vini), il Gruppo ha investito ancora di più sul territorio, con il progetto “Musivum” (Mosaico), dedicato a delle selezioni da singoli vigneti, oltre che sull’ulteriore sviluppo della Cittadella del Vino, divenuta un punto di riferimento anche per gli eventi e per l’offerta turistica del Trentino con più di 40.000 presenze e visitatori all’anno, senza dimenticare la strategia di Mezzacorona sui social media (dove è una delle realtà italiane più forti, come conferma una ricerca di Omnicom PR Group), con i marchi principali del Gruppo che hanno raggiunto, sui vari strumenti, quasi 1 milione di likes complessivi.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli