02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CIBO & VINO PER LE FESTE

Natale 2020 non può che esser solidale: le cantine rilanciano i cesti di prodotti dei loro territori

Vini, cibi, ma anche cosmetici, borse e giocattoli di artigianato locale, nelle strenne natalizie delle aziende “ambasciatrici” del made in Italy
ARGIOLAS, NATALE, PRODOTTI DI TERRITORIO, REGALI, Italia
Cesti natalizi, un classico, quest’anno solidali con le produzioni made in Italy

Il Natale, quest’anno, non può che essere solidale. Tra le poche certezze, c’è che potremo stappare un buon vino e cucinare i piatti della tradizione italiana (niente di più rassicurante), anche se il rituale della tavola, ai tempi del Covid, sarà più intimo, familiare, ristretto, “sobrio, e senza baci, abbracci, festeggiamenti, festoni e festini”, come ha detto il Premier Giuseppe Conte. Ma l’enogastronomia sarà ancora la protagonista, e tra i pochi gesti di normalità, potremo regalare o regalarci un grande classico, sostenendo il made in Italy in difficoltà: il cesto, strenna natalizia per eccellenza, piena di vini e prodotti italiani, famosi o artigianali, locali o spediti dalle tante cantine che, ora più che mai, si fanno ambasciatrici dei sapori e delle produzioni di artigianato locale dei propri territorio. Come Argiolas, storica griffe della Sardegna del vino, che, in vista delle ormai prossime Festività, ha trasformato la sua enoteca in “Officina del gusto sardo” e, tra Cannonau e pane carasau, fregola e formaggi, olio e salumi, miele e confetture, nei suoi cesti mette anche giocattoli, cosmetici e borse (con i consigli di una personal shopper).

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli