02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“Non ho ancora scritto una canzone sul vino, magari lo farò. Onorati di essere qui”. Musica e parole di Sting, che con la moglie Trudie Styler debutta con la tenuta Il Palagio a “Opera Wine” tra i migliori 101 vini d’Italia per “Wine Spectator”

Italia
Sting e Trudie Styler debuttano a Opera Wine con Il Palagio tra le prime 101 cantine italiane secondo Wine Spectator

“Non ho ancora scritto una canzone sul vino, magari un giorno lo farò”. E poi le note e le parole, celeberrime, di “Fields of gold”, Sting regala uno dei suoi pezzi più celebri alla platea di “Opera Wine”, la degustazione promossa da “Wine Spectator” a Verona, insieme a Vinitaly, con i 101 “Finest Wines of Italy”, tra cui quest’anno il “Sister Moon 2011”, vino che il cantante produce nella sua tenuta in Toscana, Il Palagio, proprietà che guida, tra vigne e agricoltura, insieme alla moglie Trudie Styler. “Una donna che è molto più intelligente di me”, ha scherzato Sting, dopo aver suonato e cantato un altro dei suoi grandi successi, “Message in a bottle”. Messaggio che, “secondo me, è che il linguaggio e la comunicazione sono alla base del senso di comunità e di condivisione, e il vino è un ottimo compagno per iniziare a parlare e condividere esperienze ed emozioni con le persone”.
Ed è stata proprio l’emozione provata da Sting e Trudy, nel 1984, nel loro primo viaggio insieme in Italia, a farli innamorare di un luogo magico “dove Sting ha composto uno dei suoi album più emozionali e dove abbiamo deciso di far crescere la nostra famiglia, tra vigne e agricoltura. Perché tra allevare un figlio e produrre cibi sani ci sono molti punti di contatto. Come diceva mio padre, che era agricoltore, siamo tutti legati alla terra”, ha detto la Styler. Ed emozionati, insieme, in questo omaggio al musicale al vino italiano, hanno ringraziato “Wine Spectator” per averli scelti: “per noi è davvero un grande onore essere qui, sapere che il nostro vino è considerato uno dei migliori d’Italia”.
Il più celebre degli 8 debuttanti di “Opera Wine” 2016, Il Palagio (gli altri sono Ippolito 1845, con il Cirò Ripe del Falco Riserva 2001, la pugliese Schola Sarmenti delle famiglie Calabrese e Marra, l’abruzzese Binomio, Castello d’Albola, l’avamposto nel Chianti Classico della famiglia Zonin, la piemontese Elvio Cogno, dal Prosecco La Bellenda e infine La Tunella, dai Colli Orientali del Friuli), che “abbiamo scelto per dare freschezza al nostra selezione e per mostrare la varietà dell’eccellenza della produzione vinicola che c’è in Italia”, ha detto Thomas Matthews, alla guida di “Wine Spectator”, che a Sting e Trudie ha dedicato la copertina del suo numero (nel 2015, sempre in occasione di Opera Wine, c’era Antinori”.
“Opera Wine è l’unico evento che “Wine Spectator” organizza fuori dagli Stati Uniti, e siamo fieri di questa partnership che è arrivata al suo 5 anno consecutivo” ha detto il presidente di Veronafiere Maurizio Danese. Un “compleanno” festeggiato con la musica, le parole e il vino di guest star davvero d’eccezione, come l’ex leader dei The Police e la moglie Trudie.

Focus - Le 101 cantine di OperaWine 2016
Agricola Punica
Aldo Conterno
Allegrini
Altesino
Anselmet
Argiolas
Arnaldo Caprai
Avignonesi
Badia a Passignano
Barone Ricasoli
Bertani
Bellavista
Bellenda
Bibi Graetz, Testamatta
Biondi Santi
Binomio
Bisol
Braida di Giacomo Bologna
Bruno Giacosa
Ca’ del Bosco
Cantina Terlano
Cantinae Lunae Bosoni
Carpineto
Casanova di Neri
Castellare di Castellina
Castello Banfi
Castello d’Albola
Castello di Ama
Castello di Volpaia
Cavallotto
Ceretto
Cesari
Cusumano
D’Angelo
Damilano
Dettori
Di Majo Norante
Donnafugata
Drei Donà
Elena Walch
Elvio Cogno
Falesco
Fattoria di Fèlsina
Ferrari
Feudi di San Gregorio
Fontodi
Gaja
Gianfranco Fino
Giuseppe Mascarello & Figlio
Il Poggione
Ippolito 1845
J. Hofstätter
Jermann
La Tunella
Le Macchiole
Leonildo Pieropan
Les Crêtes
Librandi
Lini Oreste & Figli
Livio Felluga
Luciano Sandrone
Lungarotti
Marco Felluga
Masciarelli
Masi
Masseria Li Veli
Massolino
Mastroberardino
Mastrojanni
Mazzei
Medici Ermete
Mirafiore
Nino Negri
Odoardi
Paolo Scavino
Petrolo
Planeta
Prà
Re Manfredi
Renato Ratti
San Felice
Schola Sarmenti
Siro Pacenti
Suavia
Tabarrini
Tasca d’Almerita
Tedeschi
Tenuta dell’Ornellaia
Tenuta di Nozzole
Tenuta il Palagio
Tenuta San Guido
Tenuta Sette Ponti
Terra di Lavoro
Terre Bianche
Terredora
Tommasi
Tormaresca
Umani Ronchi
Valdicava
Vietti
Zenato

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli