02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

E’ nata una nuova Stella. Solo in 2.400 bottiglie la tiratura della prima annata ... La prima bottiglia l’hanno assaggiata Antonio Ricci, Enzo Biagi e Giorgio Bocca al ristorante meneghino Don Lisander. Stella, così si chiama l’Amarone di Giancarlo Aneri in onore di sua figlia, ha superato l’esame. L’esigente platea ha apprezzato questo vino, sempre più ricercato dai collezionisti e considerato una punta tra i rossi veneti. Anche il ligure Ricci e il piemontese Bocca, solitamente restii ad ammettere la grandezza di vini che non sono della loro regione, hanno dichiarato il proprio amore per il nuovo prodotto che sarà offerto ai 20 capi di Stato che il 15 ottobre, a Roma, parteciperanno alla cena ufficiale del semestre italiano di presidenza europea. Per Aneri, veronese doc, è l’avverarsi di un sogno cullato a lungo. Stella è una creazione Gaspari, riconosciuto esperto tra i wine maker dell’Amarone docg. E’ ottenuto lasciando appassire le uve di varietà Corvina e Rondinella e altri vitigni fino a gennaio. Dell’annata ’99 la società Aneri, nella quale è entrata Aliai Ricci, moglie di Rocco Forte, produrrà solo 2.400 bottiglie.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli