02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Ritemprarsi fra le botti. Indirizzi per enoturisti e viaggiatori raffinati ... L'ultimo grido è il wine resort: un relais ricavato da conventi, foresterie, antiche ville padronali dentro aziende vinicole, per dormire tra i vigneti o sopra le cantine, degustando i vini di casa. E’ quanto promette l’ultimo nato (ma il primo nel Chianti), l’ex monastero di Badia a Coltibuono sopra Gaiole (Siena; tel. 0577/74481, www.coltibuono.com; camere da 150 euro), fra antiche celle di frati, saloni affrescati e viste sui filari. Ex convento nelle Langhe è anche il Relais San Maurizio di casa Ceretto a Santo Stefano Belbo (Cuneo; tel. 0141/841900, www.relaissanmaurizio.it), oggi lussuoso albergo fra le vigne; qui il ristorante Da Guido e i trattamenti di vinoterapia valgono da soli la sosta. In Veneto,, ecco poi la cinquecentesca Villa Giona a San Pietro in Cariano (Verona; tel, 045/6855011, www.villagiona.it; camere a 180 euro), nella cui torretta si degustano i Valpolicella prodotti dagli Allegrini. Il più marittimo è il Capo Faro Malvasia & Resort a Salina (tel. 090/9844330, www.capofaro.it; camere da 190 euro), elegante villaggio a strapiombo sul mare tra i vigneti di Malvasia: la proprietà è dell’etichetta Tasca d’Almerita.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli