02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Vino e politica - Dalla Sicilia un brindisi antimafia ... Si chiama Centopassi "il vino dell'impegno civile" proprio come il film di Marco Tullio Giordana ispirato alla vita di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi, in provincia di Palermo. E’ un Nero d’Avola prodotto da vigneti reimpiantati dopo anni di abbandono in tenute che una volta appartenevano a Cosa nostra e che sono state confiscate. Dal nome alla cantina (la Cooperativa Placido Rizzotto - Libera Terra, composta da “giovani svantaggiati” che lavorano gli appezzamenti sottratti a Totò Riina), fino all’etichetta (diseganta dai ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato a un progetto didattico speciale): tutto nel Centopassi racconta un pezzo di storia italiana e sembra parlare con il linguaggio della speranza e della legalità. Il vino sarà prodotto per la prima volta con le uve della vendemmia 2006.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli