02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Gusto friulano tra morbidezza e barrique ... A cena, in casa, c’era del pollo. Vino bianco o un rosso leggero? Vada per il bianco. Aprii una bottiglia di Manditocai, annata 2006. Mandi è l’arrivederci dei friulani, il Tocai è il tocai che è ormai proibito chiamare così. Manditocai è un arrivederci al Tocai in tempi di maggiore saggezza Ue. L’azienda è quella di Valneo Livon, di Dolegnano, in provincia di Udine. Bene, quel pollo resuscitò tanto era buono il vino, impreziosito dall’uso sapiente della barrique. Perciò chi capiti a Trieste per il festival della fantascienza si spin ga in Friuli per visitare questa cantina.
Son partito da qui per assaggiare altri quattro vini di Livon. Alla stessa altezza del Manditocai è il TiareBlu 2006: prima di conoscerne l’uvaggio, mi è saltata al naso la sensuale morbidezza del Cabernet Sauvignon che poi ho scoperto ben mescolato con il Merlot. Grande vino con un eccellente rapporto qualità/prezzo. Tra i rossi buonissimo il Refosco, tra i bianchi merita grande attenzione il Braide Alte, elegantissima mescolanza di Chardonnay, Sauvignon, Picolit e Moscato giallo: barrique anche qui, più sfumata che nel Tocai per un vino di gusto più sussurrato. Notevole, più in basso, la Ribolla Gialla (info@livon.it).
In enoteca: Braide Alte 22,70 euro, TiareBlu 19,35 euro, Manditocai 31,10 euro, Riul 13,30 euro, Ribolla Gialla Tenuta Roncalto 13,10 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli