02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Cannonau centenario da podio ... Morto nel giugno scorso a 103 anni, il grande Antonio Argiolas ha fatto in tempo a farsi dedicare un nuovo e straordinario vino da dessert che porta appunto il suo nome e la data del centenario. È un Cannonau con uno schizzo supermaturo di Malvasia nera e va consigliato a quanti cercano disperatamente gli abbinamenti con il cioccolato. Nell’accoppiare questa grande azienda sarda alla manifestazione jazzistica di Cagliari, va ricordato che ritto sul podio resta il Turriga del 2004: uno dei migliori rossi italiani, fatto con quattro uve sarde per grandi tavole e con una classe per niente intimidente. Un eccellente rapporto qualità/prezzo propongono il Costamolino, che riempie la bocca senza esagerare, il Costera, un Cannonau profondo e garbato, e il Vermentino Is Argiolas, aspro e stuzzicante al punto giusto: tutti tra i 6 e gli 8 euro. Interessante per il bel retrogusto Is Solinas, buonissimo Carignano arricchito di una punta di Bovale sardo. L’Angialis, uno dei migliori vini italiani da dessert, copre lo spettro dei dolci lasciato libero dall’Antonio Argiolas del centenario. Al grande fondatore la gratitudine di tutti gli amanti del buon vin (info@argiolas.it). Prezzi indicativi di vendita in enoteca: Antonio Argiolas 19,50 euro; Turriga 40 euro; Is Argiolas 7,50 euro; Is Solinas 11 euro; Costera 6,50 euro; Costamolino 6 euro; Angialis 19,50 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli