02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Storie di vini ...Vini tra le nuvole ... All’Alitalia sono proprio dei gran furbi. Nella classe Magnifica dei nuovi bellissimi aerei che collegano Roma a New York vengono serviti in queste settimane quattro vini italiani definiti i migliori della Sardegna e del Friuli-Venezia Giulia. La definizione è gratuita, perché altre sono le eccellenze delle due regioni. Eppure il Dimonios e il Terre bianche di Sella & Mosca fanno una buonissima figura, pur costando in enoteca appena 11 euro. Il rapporto qualità-prezzo va a onore di questa storica azienda sarda, vecchia di oltre un secolo e da tempo controllata da una multinazionale come il Gruppo Campati. 17 milioni di bottiglie prodotte non fanno velo alla qualità del vino anche, come abbiamo visto, nelle fasce più basse
Per tornare ai due vini proposti dall’Alitalia, il Dimonios è un Cannonau morbidissimo e accattivante, Il Terre bianche ha un bel gusto potente (troppo allegra, invece, la versione Torbato Cuvée 161). Corretto nel prezzo e nel sapore il Vermentino di Gallura Monteoro. 11 vino migliore dell’azienda è il Cabernet Sauvignon Marchese di Villamarina 2005. E un vino che conserva tutti gli attributi del nobile vitigno e che comunque viene venduto a un prezzo di alta gamma.


Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli