02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

La famiglia Massolino, vignaioli dalla fine dell’Ottocento in Serralunga d’Alba, dimostra quante possano essere le sfumature del Barolo e quanta strada ha fatto questo vino per accostarsi al gusto moderno. Si prenda il Vigna Rionda Riserva 2007 (il migliore fra i tre che abbiamo assaggiato): ha tutte le caratteristiche tanniche della tradizione, ma senza esagerare: morbido e virile. Appena una tacca sotto c’è il Barolo Parussi 2009: per assaporarne la piena apertura meglio aspettare l’indomani; i tannini diventeranno meno rumorosi e più garbati per un vino di grande piacevolezza. Anche il Barolo Parafada 2009 migliora parecchie ore dopo l’apertura della bottiglia e presenta la morbidezza tipica della nuova generazione. Massolino produce anche una eccellente Barbera d’Alba, il Gisep 2011: tenue e intrigante. Va segnalata per un buon rapporto tra qualità e prezzo la Barbera di base 2012, allegra e piacevole. Il catalogo si chiude con lo Chardonnay 2012: riempie il palato, è persistente, ha un bel retrogusto e un prezzo incoraggiante.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli