02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Storie di vini ... Sorpresa: mentre le guide più N prestigiose discutono se il vino migliore di Pianeta sia il Fiano Cometa o il famoso Chardonnay, io vorrei fare una ragazzata e mettere in testa agli ultimi assaggi il Nero d’Avola Santa Cecilia 2009. Lo faccio perché i frutti di questo vitigno spesso sono eccessivamente barocchi e strafanno. li Santa Cecilia mi è assai piaciuto perché parla sottovoce. i suoi toni bassi sono tra i più garbati che mi sia capitato di incontrare in questo campo. Allo stesso livello metterei un altro rosso, il Burdese 2008: sorprendente uvaggio dei Cabernet Sauvignon e Franc, si distingue per un sapore morbido e profondo con un bel retrogusto. Naturalmente i bianchi, i più noti della casa, sono di buonissimo livello. Lo Chardonnay rispetta in pieno la tradizione di questo vino che vuole i toni abbastanza marcati, mentre il Cometa parte bene, ma resta a mezza altezza senza l’atteso decollo. Molto gradevole per un pasto meno impegnativo il Nerello Mascalese 2011.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli