02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

La bottiglia giusta con un’app ... Partendo dalle parole, passando per la carta, siamo arrivati allo schermo. Questa sembra essere la parabola della comunicazione legata al vino che, muovendo i primi passi tra corsi di avvicinamento, riviste di settore e guide specializzate, è approdata a smartphone e tablet grazie ad alcune app dedicate, caricabili gratuitamente oppure a pagamento. Generalmente basta la semplice foto dell’etichetta, che viene successivamente elaborata da un database aggiornato costantemente dalle community dedicate. A questo punto è il livello di conoscenza del vino che definisce lo spartiacque (parlando di vino il termine parrebbe non così calzante) con cui scegliere l’app più utile alle proprie esigenze. Chi deve ancora maturare una competenza specifica sul tema è meglio che venga guidato da una scheda di degustazione che indica non solamente le caratteristiche organolettiche di quel vino, ma anche la provenienza e gli eventuali abbinamenti da fare a tavola. Gli utenti che invece hanno già maturato una buona conoscenza del vino nel suo complesso, si possono dedicare ad app più complete o che li possono aiutare ad ampliare la propria bibliografia di appunti e di etichette. Un mondo in continua evoluzione in cui ognuno può trovare, compatibilmente con il proprio dispositivo elettronico, il supporto più utile per la migliore enoscelta. E per il miglior brindisi.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli