02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E ARTE

Parla cinese l’edizione 2019 di “Costasera Contemporary Art”, il progetto artistico di Masi

È “Jin Du”, tra onde e farfalle, l’opera firmata dall’artista He Xi per l’Amarone Costasera, vino icona della storica cantina della Valpolicella

Il tema del viaggio e della natura, simboleggiato dalle onde del mare e dalle farfalle: è “Jin Du”, che in cinese antico significa “traversata in traghetto”, o “trasporto via acqua”, il titolo dell’opera dell’artista He Xi, direttore del laboratorio di ricerca e creazione artistica dell’Accademia di Pittura Cinese di Shanghai, autore di raffinate pitture su seta e carta di riso, ha esposto in importanti musei e mostre collettive del mondo, per il progetto “Costasera Contemporary Art”, che, dal 2013, chiama ogni anno un artista di caratura mondiale a “vestire” l’Amarone Costasera, uno dei vini simbolo della storica realtà della Valpolicella (negli anni passati nomi come Ernst Billgren, Maya Von Moos e Susan A. Point).
“Il soggetto dell’opera sono le onde e le farfalle che volano sull’oceano come un arcobaleno che collega le rive del mare. Ho scelto la farfalla - ha spiegato He Xi - perché la cantina Masi si trova a Verona, città natale di Romeo e Giulietta, una storia d’amore conosciuta in tutto il mondo. Un’altra ispirazione è stata la storia di Marco Polo, che ha portato in occidente la porcellana e la seta cinesi. Per questa ragione ho deciso di dipingere su seta, un tessuto che rappresenta la morbidezza, la bellezza e l’eleganza orientale. Come tecnica invece ho usato l’arte della pennellata meticolosa, tradizionale cinese, insieme allo stile Xieyi (pennellate libere). Le increspature del mare sono nello stile della pennellata libera mentre le farfalle sono nello stile meticoloso della pittura cinese. Ho davvero apprezzato la collaborazione con Masi e l’importatore ASC Fine Wines, è stata la premessa per un incontro tra le magiche arti cinesi e la cultura italiana”.
“Vino e arte hanno molto in comune. Entrambi esprimono la cultura e la storia millenaria di un popolo ed entrambi generano delle emozioni. Dall’incontro tra grandi artisti internazionali e il nostro vino simbolo Costasera Amarone - ha spiegato Raffaele Boscaini, direttore marketing di Masi - nasce “Costasera Contemporary Art”, che vede coinvolti anche giovani artisti tramite l’assegnazione di borse di studio”.
L’opera verrà poi riprodotta sulle etichette di un’annata storica di Amarone, il 2001, e proposta in commercio per gli appassionati collezionisti. Il ricavato della vendita delle bottiglie di Costasera Contemporary Art andrà a finanziere una borsa di studio consentendo a un giovane artista cinese di fare un’esperienza formativa in Italia in un contesto di eccellenza.
La prima edizione del Costasera Contemporary Art è stata presentata nel 2013 a Stoccolma, con l’opera pittorica “Natura e Cultura” eseguita da uno dei più accreditati artisti contemporanei svedesi, Ernst Billgren, poi riprodotta sulle etichette di una selezione di bottiglie del Costasera annata 1998.
Per la seconda edizione è stata selezionata l’artista svizzera Maya von Moos e la sua innovativa espressione artistica, l’animazione 3D, con l’opera “La Metamorfosi della Materia” adattata per vestire le bottiglie del Costasera annata 1999.
Per la terza edizione l’artista canadese Susan A. Point ha ornato le bottiglie del Costasera annata 2000 con l’opera “Traditional Legacy”, in cui ha incorporato motivi astratti e figurativi, con l’intento di fondere le culture e rappresentare il popolo nativo del Canada e quello italiano.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli