02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“LA BUONA ITALIA”

“Premio Gavi 2021” alla resilienza creativa di cantine e consorzi nella pandemia: ecco la short list

Di scena a Gavi, terra del “bianco Cortese del rosso Piemonte” (9 luglio), il riconoscimento premierà i nuovi progetti di comunicazione e marketing

Con la pandemia, anche il mondo del vino si è improvvisamente trovato ad operare attraverso uno schermo e in una dimensione prevalentemente digitale. Cantine e consorzi hanno dovuto dare vita a nuovi modelli di comunicazione e di vendita per difendere la relazione con il consumatore e mantenere aperto, se non ampliandolo, il dialogo con i propri interlocutori commerciali. Già dall’inizio del primo lockdown si è assistito ad un vero e proprio movimento di “resilienza creativa” che ha impresso una svolta ai processi di comunicazione e promozione del mondo del vino italiano e internazionale. Ci si è affidati ai social media, alle chat, agli shop on line, alla realtà virtuale, utilizzando un linguaggio nuovo, più semplice e diretto, come è nella natura di alcuni social. E, in qualche modo, oltre a mantenere un contatto diretto con il trade ed i wine lovers, si sono ritrovati i valori della collettività e del fare rete per contrastare la crisi sanitaria, sociale ed economica. A premiare i nuovi progetti di comunicazione e marketing del vino italiano nati in risposta all’emergenza Covid e destinati a rimanere come strumenti organici ed efficaci di promozione anche nel prossimo futuro, sarà il “Premio Gavi-La Buona Italia 2021”, promosso dal Consorzio Tutela del Gavi e di scena il 9 luglio a Gavi nella terra del bianco Cortese del “rosso” Piemonte (in presenza ed in diretta streaming), accanto alla presentazione del nuovo Rapporto “Il Vino 2021-One Year After” realizzato dallo Iulm Wine Institute (Iwi) di Milano.
Il “Premio Gavi-La Buona Italia 2021”, all’edizione n. 7, è dedicato al mondo del vino che, in tempo di pandemia, non si è mai fermato, puntando soprattutto sulla multicanalità e contaminazione, e guardando al futuro, selezionando i vincitori del Premio e delle tre Menzioni speciali in una short list di 20 realtà, tra cantine e consorzi di tutela, che nell’ultimo anno hanno dimostrato capacità di resilienza, innovazione, creatività e lungimiranza progettando una nuova normalità commerciale ed enoturistica. Il riconoscimento alla capacità di re-azione mostrata dal comparto “Wine&Tourism” italiano promuove da sempre anche una mappatura di storie e progettualità condotta dal Laboratorio Gavi in collaborazione con lo Iulm Wine Institute (Iwi) di Milano, l’Uiv-Unione Italiana Vini, Federdoc, Il Corriere Vinicolo e WineNews (che ne è partner come membro di giuria fin dalla prima edizione, nel 2014 al Forte di Gavi, indimenticabile grazie al celebre critico e caro amico Philippo Daverio, tra le 25 personalità eccellenti italiane e internazionali insieme a 25 operatori dell’informazione per fissare “Le 7 Regole per la Buona Italia”, ndr), in risposta alle candidature provenienti da tutta Italia, e da cui nasce la short list. Da Banfi a Cantina Roeno, dalla Cantina Tollo alle Cantine Balbiano, dalle Cantine Pellegrino a Frescobaldi, da Maeli a Montelvini, da Mondodelvino a Ricci Curbastro, da Togni a Umani Ronchi, sono le 12 cantine che ne fanno parte, accanto agli 8 Consorzi di Tutela della Doc Prosecco, Freisa di Chieri e dei Vini della Collina Torinese, Vini Lugana Doc, Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, Valcalepio, Vini Doc delle Venezie, Vini Montefalco e Colli Bolognesi.
Sono storie di innovazione e intuizione, a dimostrazione che la crisi, per queste realtà, si è rivelata anche un volano di cambiamento. I social si sono dimostrati il canale preferenziale per raggiungere efficacemente interlocutori esteri e un pubblico b2b, con iniziative altamente professionali dedicate, ma per quasi tutte le realtà analizzate il fattore comune è stata una nuova concezione del tempo. Un tempo che da “sospeso” è stato immediatamente “ritrovato” ed utilizzato per riflettere su nuove strategie di comunicazione, attraverso il restyling e il lancio di prodotti, l’accelerazione di processi di digitalizzazione, il coinvolgimento della clientela e delle reti locali, vero valore aggiunto del mercato.
Da Alessandro Bazzanella, coordinatore della Trentino School of Management, a Massimiliano Bruni, direttore Iulm, Wine Institute, da Paolo Castelletti, segretario generale Uiv, a Gian Marco Centinaio, Sottosegretario di Stato del Ministero delle Politiche Agricole, da Andrea Cuomo, firma de “Il Giornale”, a Riccardo Ricci Curbastro, presidente Federdoc, da Alessandra Dal Monte, giornalista di “Cook-Corriere della Sera”, a Federico De Cesare Viola di Food&Wine Italia, dal giornalista de “Il Sole 24 Ore-Radiocor” Giorgio Dell’Orefice, a Luca Ferrua, direttore de “Il Gusto-La Repubblica”, da Roberto Ghio, past president Consorzio del Gavi, al wine critic e oste Andrea Gori, Francesco Moneta, fondatore di The Round Table e coordinatore del Laboratorio Gavi, Maurizio Montobbio, presidente del Consorzio, Fabio Piccoli, direttore “Wine Meridian”, Alessandra Piubello di “Decanter”, dalla “Gastronomika”, social media manager influencer Anna Prandoni a Vincenzo Russo, direttore Scientifico del Master in Food and Wine Communication dello Iulm, da Leila Salimbeni di “Spirito Divino” a Giulio Somma, direttore “Il Corriere Vinicolo” (che dedicherà una “Speciale”), da Alessandro Torcoli, direttore “Civiltà del bere” a Valentina Vercelli de “La Cucina Italiana” e Floriano Zambon, presidente Città del Vino, accanto al direttore WineNews Alessandro Regoli, compongono la giuria del Premio (patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole, Enit-Ente Nazionale Italiano per il Turismo, Assoenologi, Crea-Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, Città del Vino, Movimento Turismo del Vino e Onav).

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli