02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & PREMI

“Premio Industria Felix”, il vino al top per performance gestionali, affidabilità e sostenibilità

Premiate Zaccagnini, De Castris, Gruppo Santa Margherita, Ca’ del Bosco, Varvaglione e Cantina Valtidone
CA' DEL BOSCO, CANTINA VALTIDONE, IMPRESA, LEONE DE CASTRIS, PREMIO INDUSTRIA FELIX, SANTA MARGHERITA, SOLE 24 ORE, VARVAGLIONE, ZACCAGNINI, Italia
I filari di Montepulciano d'Abruzzo di Zaccagnini

Le pugliesi Leone De Castris e Varvaglione, l’abruzzese Zaccagnini, la griffe della Franciacorta Ca’ del Bosco, la piacentina Cantina Valtidone, il Gruppo Santa Margherita: sono le sei aziende del mondo del vino - sulle 122 complessive - protagoniste del “Premio Industria Felix - L’Italia che compete”, che ogni anno mette in fila le imprese top in termini di performance gestionali, affidabilità finanziaria e sostenibilità, di scena, per la prima volta in versione digitale, oggi e domani, con una tre giorni dedicata ai grandi temi dell’economia. “Il Premio Industria Felix gratifica non solo il mio lavoro, ma anche quello dei miei collaboratori, collaboratori che sono al centro di un progetto welfare aziendale sul quale ho investito parte importante del valore generato dal business”, commenta Marcello Zaccagnini, alla guida della griffe del Montepulciano d'Abruzzo. Per il settore agroalimentare, invece, i premiati sono stati Babbi, Divella, Fratelli Branca Distillerie, Nutkao, Oropan, Rummo, San Giorgio e Urbani Tartufi.
Nella tre giorni del “Premio Industria Felix - L’Italia che compete” verrà presentata l’inchiesta realizzata da Industria Felix Magazine, supplemento con“Il Sole 24 Ore” (diretto da Michele Montemurro), sulle previsioni dell’Ufficio Studi di Cerved, secondo cui saranno due i settori che guideranno la ripresa nel 2021, con una crescita significativa dei ricavi rispetto al 2019: commercio online (+17,1%) e servizi innovativi (+3,2%). Nonostante la ripresa prevista dopo l’arrivo del vaccino, i ricavi delle imprese italiane rimarranno, nel 2021, 10 punti al di sotto rispetto ai livelli pre-Covid. I risultati saranno però fortemente differenziati, con pochi settori che riusciranno ad accrescere il fatturato nel biennio a causa della pandemia. L’accelerazione di alcune tendenze, come la maggiore digitalizzazione di molti servizi che segnerà il “new normal”, e l’emergere di nuovi paradigmi caratterizzeranno le economie avanzate dopo il Covid.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli