02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TECNOLOGIA

Prenotare il ristorante in base al vino che si vuol bere, con la app “Milano Wine Week”

E poi itinerari su misura tra i luoghi e gli eventi dell’arte, del design e della moda, e wine tour nei territori del vino che circondano Milano

Grazie alla digitalizzazione delle wine list di centinaia di ristoranti, Milano sarà la prima città al mondo - si legge in una nota stampa - in cui si potrà scegliere dove andare a cena in funzione della bottiglia che si desidera stappare, con la app ufficiale della “Milano Wine Week”, che, dal 2 al 10 ottobre, torna in presenza e in digitale, a Milano ed in collegamento con il mondo, con i “Wine District” dedicati ai Consorzi (dal Franciacorta all’Asti, dal Prosecco Docg ai Vini d’Abruzzo, dalla Valpolicella all’Oltrepò pavese, dal Lugana ai vini ed oli di Liguria), con il focus nell’incontro tra appassionati, produttori e ristorazione, ma sempre più attenzione anche al busdiness to business, con la “Wine Business City”. La app consentirà anche di creare un itinerario su misura dei propri interessi, pianificato nei dettagli e capace di interagire con i luoghi e gli eventi della moda, del design, dell’arte, ma anche affittare una bici, prenotare la visita di una mostra, riservare un posto ad un evento o partecipare ad uno dei wine tours che connetteranno Milano ai territori del vino che la circondano.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli