02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CURIOSITÀ

Prima paghi, poi mangi: non è una boutade, ma la provocazione dello chef tristellato Christian Bau

Il motivo? Evitare i no-show, le perdite dovute agli ospiti che prenotano e poi non si presentano nel suo ristorante Victor’s Fine Dining, in Germania
CHRISTIAN BAU, NO SHOW, VICTOR’S FINE DINING, Non Solo Vino
Christian Bau, chef tre Stelle Michelin del Victor’s Fine Dining, in Germania

Prenoti in un celebre ristorante tre Stelle Michelin, e sai già quanto ti costa provare quell’esperienza unica, perché nel momento in cui prenoti, paghi. “Prima paghi, poi mangi”, non è più una boutade, almeno al Victor’s Fine Dining, ristorante tre Stelle Michelin, a Perl in Germania, dal quale lo chef Christian Bau lancia la sua idea-provocazione, al costo di 200 euro a persona prelevati direttamente in anticipo da portafogli e carta di credito dei futuri clienti, che prenotano un tavolo dal 1 marzo. Il motivo? Evitare i no-show, tradotto gli ospiti che prenotano ma poi non si presentano, e con i quali lo chef-imprenditore deve comunque fare i conti, con una perdita stimata a tavolo del 10%. Che vuol dire materie prime di altissima qualità acquistate e non utilizzate, costi di personale e di gestione, e, soprattutto, inutile spreco di cibo. Una cattiva abitudine diffusa, in tempi di Cornavirus, ma non solo, ma anche una soluzione destinata ad esser replicata? Chissà.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli