Slow Wine 2024
Allegrini 2024
INIZIATIVE

Quando la fotografia d’autore incontra il vino: in mostra a Bergamo i lavori di Zenato Academy  

Venti studenti di quattro grandi scuole internazionali espongono, fino al 1 dicembre, i lavori scaturiti da residenze artistiche in cantina e vigne

Una collettiva d’autore con venti giovani artisti provenienti da quattro prestigiose scuole internazionali: a Bergamo si rinnova l’appuntamento con Zenato Academy, il progetto che, dal 2018, lega il vino alla grande fotografia d’autore, promosso da una delle cantine di riferimento della Valpolicella. Da oggi, fino al 1 dicembre, va in scena, nell’ex Ateneo di Bergamo Città Alta, la mostra “Vino. Oltre: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto e la fotografia”, a cura del critico d’arte Luca Panaro, che, per la prima volta, espone tutte le opere realizzate. I gruppi di studenti delle scuole coinvolte di anno in anno, a partire dall’Accademia di Belle Arti di Brera in Milano, per proseguire con F/16 di Berlino, FMAV - Scuola di Alta Formazione di Modena e SVA - School of Visual Arts di New York, hanno lavorato ognuno su una macrotematica diversa: gli oggetti, il paesaggio, il ritratto, la fotografia, e sono stati invitati a interpretare in modo originale il tema dato, nel desiderio di andare “oltre” l’iconografia tradizionale attraverso il potere immaginifico della fotografia. La mostra fa parte del programma di “ArtDate”, il Festival di Arte Contemporanea organizzato in occasione di Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023.
“Zenato Academy nasce nel 2018 - racconta Nadia Zenato, a capo dell’azienda vitivinicola di famiglia, che gestisce insieme al fratello Alberto - con l’obiettivo di divenire luogo ideale in cui sostenere giovani artisti e promuovere una visione nuova, uno sguardo libero, disincantato, capace di proporre immagini inedite della nostra realtà e porre attenzione sui temi che animano il mondo del vino. Perché Oltre è la parola chiave del nostro progetto, ma lo è anche della nostra visione: vedere, agire, pensare per superare i limiti, per la nostra azienda, ma anche per il nostro territorio”. Il progetto “Vino. Oltre” si è strutturato di volta in volta in una residenza di una settimana dei cinque studenti selezionati dalle scuole di fotografia, accompagnati dal loro tutor, presso la realtà di Zenato. Le cinque immagini prodotte da ogni studente hanno costituito una mostra, presentata nell’aprile successivo in occasione di Vinitaly.
“La mostra consente di vedere per la prima volta tutte insieme le opere degli studenti delle quattro scuole coinvolte - spiega il curatore Luca Panaro - avevamo previsto questo momento fin dall’inizio come atto conclusivo di un progetto che ha permesso di compiere un viaggio nell’immagine fotografica delle nuove generazioni. L’esposizione consente di apprezzare le differenti impostazioni stilistiche dei vari istituti di formazione ma soprattutto la creatività degli studenti coinvolti di varie nazionalità. Evidente è la volontà di andare oltre la tradizionale rappresentazione fotografica. C’è chi lo ha fatto rispondendo a una chiamata tecnologica, cavalcando le potenzialità offerte dal digitale. Chi invece ha utilizzato apparecchiature tradizionali, interpretando il cambiamento in seno alla fotografia come qualcosa di più sottile”.
Oltre alla collettiva dei giovani fotografi, c’è un motivo in più per gli appassionati d’arte per recarsi a Bergamo: la mostra “Infinito Presente” di Yayoi Kusama, artista giapponese tra le più famose al mondo (visitabile fino al 24 marzo 2024 nel Palazzo della Ragione a Bergamo), di cui Zenato è sponsor. “É per noi un onore essere stati invitati da The Blank a far parte di questo importante progetto - spiega Nadia Zenato - che porta in Italia una delle più note ed apprezzate artiste dell’arte contemporanea al mondo, in collaborazione con il prestigioso Whitney Museum of American Art di New York. Dimostrazione di quanto il valore del nostro Paese sia percepito all’estero e del credito che ci viene riconosciuto”.
 Zenato Academy è un progetto dell’azienda vinicola fondata da Sergio Zenato nel 1960, realtà produttiva divenuta riferimento in Italia e in 60 Paesi esteri per la capacità di interpretare, attraverso l’eccellenza dei suoi vini, l’anima del territorio d’origine. Consapevole dell’elettiva affinità fra il racconto del vino ed il linguaggio artistico, Zenato Academy promuove la riflessione sui temi ed i valori che animano il mondo del vino attraverso la ricerca fotografica.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli