02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL TREND

Rosè, fenomeno in crescita, e soprattutto in Usa e Uk. La ricerca Wine Monitor (per Pasqua)

La storica cantina veneta lancia il suo nuovo rosato “Y”. L’ad Riccardo Pasqua: “da sempre attenti al mondo dei rosati, ora un nuovo capitolo”

La crescita del consumo dei vini rosati è uno dei fenomeni più evidenti degli ultimi anni. Tra il 2000 ed il 2019, la crescita è stata del 15,8%, a fronte di un +2,5% del vino nel suo complesso. L’Italia rappresenta il quinto mercato al mondo per consumo di vini rosati (13% del totale), mentre incide per circa il 7% sulla produzione mondiale (26,4 milioni di ettolitri di vino rosé nel 2018), con quattro regioni, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Puglia, capaci, nel 2020, di concentrare il 67% della produzione rosé Dop e Igp nazionale. A dirlo la ricerca di Wine Monitor Nomisma, per Pasqua Vigneti e Cantine, storica cantina della Valpolicella della famiglia Pasqua, nel lancio del suo nuovo progetto in rosa (il vino “Y”, blend di due autoctoni veneti, la Corvina e il Trebbiano di Lugana, ed il Carmenère, tutti provenienti da vigneti sul Lago di Garda, dopo l'“11 Minutes” il primo rosè lanciato nel 2017 dalla cantina). Che ha affidato a Wine Monitor un focus su due mercati chiave per l’azienda: Usa e Regno Unito.

Una delle evidenze più interessanti della ricerca rileva, nell’ultimo anno, la significativa crescita delle quote di mercato di etichette luxury e super luxury, come conseguenza dello switch tra i canali di vendita. In Usa, le vendite off-premise a valore di rosé fermi sono cresciute del 126,7% tra il 2011 ed il 2020, con un +75,2% sul totale table wine e un giro d’affari che, nell’ultimo anno, ha superato 1 miliardo di dollari. Nonostante la quota di mercato ancora marginale (6%), sono i nostri rosati a segnare la variazione più significativa nell’ultimo anno (+63,9% tra 2019 e 2020), con prezzi per bottiglia in aumento e che collocano il nostro Paese dietro la Francia per posizionamento di fascia.

“Il mercato americano, soprattutto nell’ultimo anno, si è dimostrato particolarmente sensibile e ricettivo nei confronti dei prodotti di alta qualità - ha detto Alessandro Pasqua, presidente Pasqua Usa - in special modo nel settore agroalimentare. Il comparto dei vini rosé, che negli USA gode di particolare favore, rappresenta una grande opportunità da cogliere ed è in questo solco che intendiamo continuare a lavorare. Il Made in Italy si conferma tra le scelte privilegiate del consumatore in virtù del suo grande patrimonio e percepito d’eccellenza e crediamo che il posizionamento di valore di Y incontrerà il favore dei clienti”.

Oltremanica, in Uk, si osservano trend simili, con una crescita a valore dei rosati italiani nell’off-premise del 59,9%. Nel 2020, sempre a seguito del cambiamento di modalità d’acquisto da parte del pubblico, è stata ancora più evidente la scelta dei prodotti in base alla fascia di prezzo, con una crescita del 257% per i vini premium (dalle 12 sterline in su). “La nostra cantina è sempre stata particolarmente attenta al mondo del rosé - ha detto Riccardo Pasqua, ad Pasqua Vigneti e Cantine - e Y ne rappresenta un nuovo, importante capitolo. Siamo orgogliosi di quanto siamo riusciti a raggiungere con questo vino, nato da una comprensione profonda del territorio e dei suoi vitigni e da una ricerca meticolosa sul migliore metodo di vinificazione. Y esplora le molteplici sfumature espressive e aromatiche che il rosato può offrire e siamo convinti che abbia tutte le caratteristiche per diventare un protagonista della scena internazionale”. Per il lancio di Y, Pasqua Vigneti e Cantine, proseguendo nelle sue collaborazioni con artisti e creativi, ha affidato alla collettiva di artisti italiani None (con il quale aveva già collaborato nel rilascio di Hey French: You Could Have Made This But You Didn’t) il compito di tradurre la sfaccettata complessità di questo vino attraverso un’installazione immersiva digitale, che è stata la scenografia per la presentazione del nuovo rosé in streaming globale.

Focus - I vini iconici della cantina crescono del 45% nel 2020

Nonostante un 2020 difficile a livello globale, il margine di Pasqua è cresciuto, grazie all’apporto fondamentale delle Icons della cantina, che vede i suoi vini premium registrare +45%. La strategia globale per valorizzare le etichette più rappresentative della cantina, che trascina anche quelle più tattiche, ha visto un budget di marketing e comunicazione espansivo rispetto all’anno precedente. Il valore consolidato della produzione è pari a 55 milioni di euro, in flessione moderata dell’8%, molto più contenuta rispetto alla media del settore.

La ricetta anticrisi di Pasqua Vigneti e Cantine si può sintetizzare in continuo investimento sulla ricerca e sviluppo, sulla valorizzazione del brand e del talento degli attori coinvolti e sulla capacità di declinare la proposta di range a seconda del mercato e del canale di vendita, anche attraverso strategie di comunicazione mirate. Il digitale continua a rivestire un ruolo chiave per lo sviluppo e il consolidamento del business di Pasqua Vigneti e Cantine, dimostratasi anticipatrice dei trend, dal momento che le piattaforme di e-commerce hanno visto crescere nel 2020 il traffico di utenti tra il 15 e il 30% e ora anche il B2B sembra orientarsi sempre di più su modalità di interazione online.

“Nonostante la tempesta perfetta che ha travolto tutto il comparto nel 2020 - dichiara Umberto Pasqua, presidente Pasqua Vigneti e Cantine - la nostra si dimostra una realtà solida, che non ha solo continuato a investire sull’innovazione, ma anche sul valore e il talento dei propri dipendenti, attraverso politiche importanti di welfare aziendale. Siamo fiduciosi che, grazie soprattutto ai progressi eccezionali compiuti dalla comunità scientifica, la luce in fondo al tunnel sia più vicina. Dal lato nostro, siamo pronti ad affrontare con rinnovato entusiasmo tutte le nuove sfide che ci aspettano”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

TAG: PASQUA, ROSATO, vino, Y

Altri articoli

TAG: PASQUA, ROSATO, vino, Y