02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DONNE, VINO E CULTURA

Sara Gama, capitana della Nazionale di calcio femminile, la “Prima Donna” 2018 di Casato Prime Donne

Il premio assegnato dalla cantina di Donatella Cinelli Colombini, anche ai giornalisti Bonsignore (Tg5), Gabbrielli (Gambero Rosso) e Conforti (Rai)

Classe il 1989, di madre triestina e padre congolese, laureata in lingue, capitano della Juventus e della Nazionale Italiana di calcio femminile, che parteciperà ai Mondiali del 2019 in Francia: è Sara Gama la “Prima Donna” 2018 del Premio “Casato Prime Donne” di Donatella Cinelli Colombini, a Montalcino, che festeggia le prime 20 edizioni (dal 1999 al 2018). “Sara rappresenta la risposta femminile ai cori xenofobi degli stadi di calcio maschile e agli episodi di violenza e razzismo che hanno avuto per oggetto atleti italiani di colore” ha detto Donatella Cinelli Colombini. La giovane calciatrice, nella Giornata Internazionale della Donna, 2018 è stata inserita dalla Mattel, unica italiana, tra le 17 personalità femminili internazionali “che hanno saputo diventare fonte di ispirazione per le generazioni di ragazze del futuro”, con la storica azienda produttrice di giocattoli che le ha dedicato una bambola Barbie a sua immagine.
Questo il verdetto della giuria del Premio Casato Prime Donne composta da Donatella Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione, oltre che dalla fondatrice del Premio Francesca Colombini Cinelli, dal Sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli e dal Presidente del Consorzio Patrizio Cencioni, che con i loro scritti su donne e economia, società, agricoltura, gastronomia, cinema, giornalismo televisivo, Brunello e Montalcino arricchiranno il libro sulle 20 edizioni del premio che sarà presentato il 16 settembre, a Montalcino.
Quando saranno premiati anche i giornalisti che hanno contribuito alla divulgazione del territorio di Montalcino e del Brunello. Che, in questa edizioni, sono Gioacchino Bonsignore del Tg5, vincitore del Premio Consorzio del Brunello sul tema “Il Brunello e gli altri vini di Montalcino”, Andrea Gabbrielli, firma di lungo corso del mondo del vino e del “Gambero Rosso”, nella sezione “Io e Montalcino”, e Cristina Conforti, giornalista Rai, sul tema “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino”, grazie al servizio televisivo trasmesso da UnoMattina di Rai 1 che ha raccontato Montalcino e il Brunello, coinvolgendo anche il rocker produttore Sting, che ha firmato tra l’altro la piastrella celebrativa della vendemmia 2017 del grande rosso toscano, a “5 stelle”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli