02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INNOVAZIONE

Scarti di jeans, vinaccia, bambù e lolla di riso: insieme al sughero per i tappi sostenibili

Meno colle e meno plastica nelle chiusure destinate al settore wine & spirits di Labrenta, in linea con gli obiettivi di sostenibilità Onu

Scarti di jeans, vinaccia, bambù e lolla di riso: sono gli “ingredienti”, mescolati insieme al sughero dalla start up Mixcycling, della collezione “Gipy monolith”, i tappi a vite che Labrenta, azienda vicentina specializzata nelle chiusure per il settore wine & spirits, lancerà nel 2022, in linea con gli obiettivi di sostenibilità definiti dal progetto “Labrenta Green Deal 2030”, che mette nero su bianco le tappe da seguire per uno sviluppo aziendale rispettoso dell’ambiente e dell’essere umano, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
L’obiettivo, così come per i tappi “T-shape” (realizzati in Sughera, materiale brevettato da Labrenta composto da granina di sughero naturale e polimeri plastici), destinati al settore dei distillati, è quello di ridurre l’uso di colla e plastica, nell’ottica di un’economia circolare.

“Nel 2021 abbiamo sostituito il 18% dei materiali plastici utilizzati con prodotti a basso impatto realizzati da Mixcycling. Questo ci ha permesso di utilizzare 38.550 kg di plastica in meno e di abbattere le emissioni di oltre il 10%. Risultati concreti e oggettivi che abbiamo certificato tramite un accurato calcolo Lca (Life Cycle Assessment)”, commenta Gianni Tagliapietra, ad Labrenta.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli