02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SEGNALI POSITIVI

Se la crisi Coronavirus fa crollare i consumi fuori casa, volano quelli a domicilio, anche nel vino

“Winelivery” ha visto crescere le vendite del 25% nelle ultime due settimane. A Milano, Torino e Bologna ordini a +50%
CONSEGNE A DOMICILIO, CORONAVIRUS, MILANO, vino, WINELIVERY, Italia
Coronavirus fa crollare i consumi fuori casa, volano quelli a domicilio, anche nel vino

In queste settimane in cui la parola d’ordine è eliminare gli spostamenti, ed i cui si assiste, tra paure e decreti, al crollo dei consumi fuori casa, ecco che le consegne a domicilio, già comunque in crescita, finiscono per decollare. Ne sa qualcosa “Winelivery”, l’app milanese (ma che opera nelle principali città del Belpaese) dedicata a chi vuole bere senza muoversi da casa e senza lunghe attese visto che le consegne vengono garantite in 30 minuti. Nelle ultime due settimane si è registrato un +25% generale sulle vendite, percentuale che raddoppia nelle città del centro-nord (Milano, Torino, Bologna) dove l’emergenza e la paura per gli effetti del coronavirus è aumentata giorno dopo giorno. Il wine-delivery, insomma, vede incrementare gli ordini, spinti dalle circostanze della situazione attuale. Ma se la voglia di fare un brindisi rimane, ciò che varia sono le modalità di acquisto che rispecchiano poi anche le scelte che facciamo da qualche giorno al supermercato: non solo acquisti per la giornata o “last-minute” ma anche piccole scorte o addirittura “la spesa settimanale” di bevande approfittando del servizio di consegna a domicilio al piano che per chi non ha l’ascensore è una bella comodità. Aumentano le soluzioni ad hoc per chi ormai deve trovare un’alternativa al tradizionale happy hour al bar o in una wine-room: “Winelivery” ha pensato ad una sezione “Snack e Aperitivi”.
“Vogliamo - spiega il management team della società - che le nostre città non rinuncino alle proprie abitudini come godersi un buon vino o fare l’aperitivo ma in maniera responsabile”. Ma la responsabilità passa anche per il servizio: dalla costante sanificazione delle bag per la delivery alla disinfezione “pre” e “post” consegna fino alla dotazione delle misure di protezione per i fattorini.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli