02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ITALIA IN SELLA

Se una manifestazione storica ispira il food: a Verona “Sapori di Razza”, concorso by Fieracavalli

Lo chef Alessandro Borghese premia il miglior street food e il piatto dedicato dai ristoratori all’evento equestre
ALESSANDRO BORGHESE, FIERACAVALLI, RISTORAZIONE, STREET FOOD, Non Solo Vino
Lo chef Alessandro Borghese con i due migliori ristoratori

Da un lato un appuntamento storico e prestigioso come Fieracavalli a Verona, forte di una tradizione di ben 124 anni (tra eventi, competizioni internazionali e intrattenimento) dall’altro le infinite sfaccettature della tradizione gastronomica dei territori italiani: a questo legame è dedicato il concorso “Sapori di Razza”, alla sua prima edizione. Protagonista del contest è il meglio della cucina regionale del Belpaese influenzata dalla cultura equestre ed agricola. Due i premi eccezionalmente consegnati dallo chef Alessandro Borghese a Verona: a Terre di Maremma, per il miglior street food in fiera, e all’Osteria Caffè Montebaldo, per il miglior piatto dedicato alla manifestazione, che si è chiusa ieri a Veronafiere.
Non è un caso che, rafforzando il concetto del “cavallo come ambasciatore del territorio”, Fieracavalli da anni investa sulla propria area Food, guidando i visitatori in un viaggio in sella, da Nord a Sud, alla scoperta delle eccellenze del nostro Paese. “Mi è piaciuto - ha detto Alessandro Borghese - che si sia puntato sulla territorialità e sulle tradizioni gastronomiche che Verona e le altre regioni italiane offrono. È stato bello vedere anche la partecipazione da parte del pubblico, gli stand in questi giorni sono stati pieni di gente alla ricerca dello street food perfetto”.
Terre di Maremma ha vinto il premio “Sapori di Razza - Street Food 2022” come miglior ristorante su due ruote presente in fiera, grazie a pietanze “capaci di racchiudere tutto il sapore della Maremma laziale”. Quattro generazioni di lavoro e passione che, nell’agriturismo a Rimininello, producono carne e salumi secondo le antiche tradizioni maremmane. Da animali allevati in modo etico, liberi di pascolare nell’ampio spazio a disposizione, l’azienda propone ragù di carne, costate e hamburger, ma anche pappardelle al cinghiale, suino brado di Maremma e galletto, senza dimenticare i tradizionali fagioli all’uccelletto.
Invece è stata l’Osteria Caffè Monte Baldo ad aggiudicarsi il premio “Sapori di Razza - Città di Verona 2022”, che ha coinvolto i ristoranti tipici riconosciuti dal Comune di Verona. Il piatto vincitore, “In viaggio con i sapori”, vede come protagonisti tortelli di pasta fresca fatta in casa all’Amarone della Valpolicella e ripieni di cinghiale. I tortelli sono accompagnati da crema di zucca, fonduta di formaggio Cimbro affinato nelle foglie di castagno, marroni della Lessinia, fava tonka del Brasile e coulis di ribes esaltati da un fondo di sedano di Verona e zucca.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli