02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TRINACRIA GASTRONOMICA

“Sicilia da vivere”: le eccellenze enogastronomiche siciliane, che valgono il 5,4% del Pil

L’evento, di scena a Siracusa il 31 marzo e l’1 aprile, firmato da “Le Soste di Ulisse”, che riunisce il top del wine & food isolano
GASTRONOMIA, LE SOSTE DI ULISSE, SICILIA, vino, Non Solo Vino
Sicilia da Vivere

Se c’è una Regione, in Italia, in cui il settore primario è realmente l’architrave dell’economia, quella è la Sicilia, prima per numero di imprese agricole guidate da under 35, con l’agroalimentare che genera il 5,3% del Pil, producendo un valore aggiunto di 4 miliardi di euro, grazie soprattutto alle sue eccellenze, del food, del vino e dell’ospitalità, catalizzatori turistici ed imprenditoriali che, dal 2002, hanno imparato a fare sistema sotto un unico “cielo”, quello de “Le Soste di Ulisse”, l’associazione oggi guidata dallo chef Pino Cuttaia, di cui fanno parte anche le maggiori griffe del vino dell’Isola, da Tasca d’Almerita a Planeta, da Principi di Butera a Donnafugata, da Baglio di Pianetto a Firriato, da Cusumano a Duca di Salaparuta, solo per citarne alcune, con l’obiettivo di promuovere il patrimonio enogastronomico, artistico, paesaggistico, culturale e monumentale della Sicilia. Come succederà a “Sicilia da vivere. Terre, mare e uomini”, di scena a Siracusa il 31 marzo e l’1 aprile, tra street food e cena di gala, tavole rotonde e momenti di partecipazione con ospiti nazionali e internazionali, tra cui Gennaro Esposito, Chicco Cerea, Davide Scabin, Raffaele Alajmo, Vladimir Mukhin e Filippo La Mantia, guardando oltre la Trinacria, alla promozione delle eccellenze isolane nel mondo, con l’aiuto dei due nuovi ambasciatori de Le Soste di Ulisse, Salvo Ficarra e Antonio Cannavacciuolo, ma anche di UniCredit, che con l’associazione ha chiuso un protocollo d’intesa che si tradurrà non solo in un sostegno finanziario alle imprese del settore, ma anche in formazione, organizzando workshop dedicati al business con particolare attenzione all’export, consolidando il know-how degli imprenditori e selezionando i buyers all’estero.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli