02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Solidarietà, nuova socialità e territorio: il wine & food si mobilità a Natale, anche in pandemia

Le iniziative di realtà come Torrevilla, Cantine Volpi, Il Colle, Tollo e Montelvini, e dello chef stellato Sadler

Raccolte di fondi, aste solidali, celebrazioni in bottiglia della nuova socialità imposta dal Covid: il wine & food si mobilita come sempre a sostegno di chi ha bisogno, ora più che mai, pur nelle mille difficoltà che cantine e ristoratori vivono in pandemia. Con tante iniziative diverse ...
Torrevilla, che riunisce oltre 200 vignaioli nel cuore dell’Oltrepò Pavese ha deciso di supportare i piccoli produttori locali,
e nelle Botteghe del Vino a Codevilla e Torrazza Coste, e via e-commerce in tutta Italia, venderà non solo i suoi vini, ma anche miele, mostarde, salumi e panettoni artigianali prodotti sul territorio. Con parte del ricavato che andrà a PaviAil, la sezione della Provincia di Pavia dell’Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma (AIL), che opera nell’ambito della lotta alle malattie maligne del sangue. Un’iniziativa solidale alla quale si affianca quella di DiVento Rinascita, il Pinot Nero Spumante Brut realizzato per l’edizione 2020 di DiVento, il progetto dell’associazione Donne della Vite per raccogliere fondi a favore della Casa di Anita di Amani Onlus, che in Kenya offre ospitalità alle bambine di strada garantendo loro alternative e opportunità.
In Piemonte, invece, nasce il progetto “Derthona Timorasso Zerba Antica” di Cantine Volpi: una edizione limitata, solo 600 bottiglie numerate a mano, di Timorasso annata 2016, conservate per un’occasione speciale. L’etichetta è affidata alla creatività del giovane Memo Vithana, eclettico artista italiano di origine cingalese che ha sposato appieno il fine benefico del progetto: per ogni bottiglia venduta sia direttamente in Cantine Volpi sia tramite l’e-commerce creato ad hoc per l’iniziativa, verranno donati 10 euro alla Fondazione Piccolo Cottolengo di Tortona, casa di cure e assistenza per minori affetti da deficit fisici e psichici che proprio nel 2020 compie 80 anni.
In Veneto, ancora, 350 famiglie bisognose si vedranno recapitare alla Croce Rossa pacchi di generi di prima necessità acquistati dalla cantina Il Colle di San Pietro di Feletto, tra le Colline del Conegliano e Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg patrimonio Unesco: “il bilancio provvisorio dell’annata che sta per chiudersi non è dei migliori e, come molte altre aziende penalizzate dal Covid, abbiamo subito delle perdite. Però temevamo andasse peggio - osserva Sara Ceschin, che guida l’azienda insieme ai fratelli Andrea e Francesco Ceschin, e alla madre Gianna - abbiamo perciò pensato alle famiglie meno fortunate procedendo a stanziare una somma per l’acquisto di beni alimentari, riservando un occhio di riguardo agli operatori turistici specialmente di Venezia, città particolarmente penalizzata dall’attuale blocco dei flussi turistici. Ci siamo rivolti alla Croce Rossa in funzione della loro riconosciuta affidabilità e per la conoscenza capillare delle situazioni di disagio della nostra regione”
In quel di Asolo, invece, unisce vino, cucina e attenzione al patrimonio del territorio la campagna “Montelvini Christmas Carol” della celebre cantina Montelvini: dal 15 al 18 dicembre, alle ore 18.30, tutti i giorni in diretta Instagram dall’account della cantina veneta, lo chef Nico Rizzi realizzerà un menù per le feste da replicare a casa, assistito a turno da quattro influencer italiani che illustreranno l’abbinamento vini (acquistabili su shop.montelvini.it) e racconteranno i loro posti del cuore legati alla propria Regione di appartenenza. Con la cantina della famiglia Serena che rinnova il proprio impegno come “Corporate Golden Donor” supportando le attività promosse dal Fai - Fondo Ambiente Italiano
Corre tra l’Abruzzo e l’Emilia, invece, il progetto digitale Unsocials creative wines, che unisce la cantina abruzzese Tollo, tra le realtà di riferimento del territorio, e l’agenzia creativa di Parma Unsocials. Una collaborazione coronata nella realizzazione dell’e-commerce www.unsocials.store, dove acquistare il Montepulciano d’Abruzzo Dop, il Trebbiano d’Abruzzo Dop e il Cerasuolo d’Abruzzo Dop di Cantina Tollo, le prime tre referenze disponibili, vestiti con le etichette realizzate da Eleonora Bonanzinga, Michele Ravanetti e Giacomo Chiari, giovani illustratori provenienti dal territorio parmigiano, che quest’anno celebra il primato di Capitale Italiana della Cultura, e che hanno interpretato il proprio modo personale di intendere il vino. In particolare, Eleonora Bonanzinga ha creato l’etichetta del Cerasuolo d’Abruzzo DOP giocando sul concetto del rispecchiamento; Giacomo Chiari ha ideato per il Montepulciano d’Abruzzo DOP l’immagine di un orso, animale asociale per antonomasia; infine Michele Ravanetti ha pensato di rappresentare il Trebbiano d’Abruzzo DOP con un jolly, simbolo della dualità, dell’essere e non essere sociale allo stesso tempo. “Una risposta creativa alla trasposizione digitale delle abitudini sociali che avevamo prima dell’esplosione della pandemia. È un modo gioioso di rispondere alle complessità che stiamo fronteggiando, proponendo un nuovo stile di socializzare online”, spiegano i creatori del progetto.
E si mobilitano anche gli chef: nell’asta charity on line aperta fino al 24 dicembre da “Telefono Amico Italia”, a fianco di personaggi come Tiziano Ferro e Alessandro Baricco, che hanno messo a disposizione video chiamate nei giorni di natale e libri autografati, tra gli altri, c’è anche lo chef stellato Claudio Sadler, che ha offerto all’iniziativa una cena per due persone nel suo ristorante Sadler, una stella Michelin, a Milano.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli