02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ASTA

Sotto il martello di Pandolfini (20-21 aprile) il Quarto di Brenta di Monfortino e Romanée-Conti

Tra i lotti top dal Belpaese anche la verticale completa da 1989 al 2017 di Sassicaia di Tenuta San Guido e 12 bottiglie di Ornellaia (2001-2004)

Il Barolo Monfortino Riserva Giacomo Conterno 1955 nel mitico Quarto di Brenta (13,05 litri), quotato tra i 9 e 18.000 euro, la verticale completa da 1989 al 2017 di Sassicaia di Tenuta San Guido (3.800-7.600 euro), una 12 litri di Le Pergole Torte Montevertine 2001 (2.500-5.000 euro), 12 bottiglie di Ornellaia (3 per ogni annata tra la 2001 e la 2004, 2.000-4.000 euro), una doppia magnum di Masseto 2015 (1.500-3.000 euro), 6 bottiglie di Intistieti Case Basse di Gianfranco Soldera 1992 (1-500-3.000 euro), 6 bottiglie di Solaia 1998 di Antinori (750-1.500 euro): ecco i lotti top tra i vini italiani, sotto il martello di Pandolfini, il 20 e 21 aprile.
Una due giorni aperta dai fine wines del Belpaese, e che prosegue con i grandi vini di Francia, per un totale di 627 lotti in asta. Il più prezioso è l’Assortimento Domaine de la Romanée Conti 2009: 13 bottiglie - 1 Romanée Conti, 1 Montrachet, 3 La Tâche, 2 Richebourg, 2 Échézeaux, 2 Grands Échézeaux e 2 Romanée St.Vivant Marey-Monge - valutate tra i 35 ed i 55.000 euro. Una quotazione di poco superiore a quella della piccola verticale di 6 bottiglie (2010-2015) di Montrachet Domaine de la Romanée Conti, valutata tra i 34 e i 54.000 euro. Restando in Borgogna, da segnalare anche la bottiglia di Richebourg Domaine Leroy 2003 (3.000-6.000 euro). Da Bordeaux arrivano, invece, le 6 magnum di Pétrus 1966, quotate tra i 18 ed i 36.000 euro, e le 3 magnum di Château Lafite Rothschild 1988 (2.400-4.800 euro). Infine, gli Champagne, con grandi formati e griffe iconiche. Su tutti: la sei litri di Cristal Louis Roederer 2002 (2.000-4.000 euro), la sei litri di Dom Perignon 1998 (2.000-4.000 euro) e la bottiglia di Dom Pérignon P3 1983 (1.500-3.000 euro).

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli