02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CINEMA E VINO

Su Amazon Prime arriva “Made in Italy”, girato tra le colline del Brunello di Montalcino

Atteso ad agosto 2020, arriva - per ora - solo sul mercato Uk e Usa il primo film di James d’Arcy girato tra i borghi della Val d’Orcia
AMAZON PRIME, BRUNELLO, FILM, MADE IN ITALY, MONTALCINO, VAL D'ORCIA, Mondo
Made in Italy, il film di James d’Arcy

Era atteso ad agosto 2020, ma il Covid ne ha fatto slittare di qualche mese l’uscita: “Made in Italy”, primo film del regista inglese James d’Arcy, girato nel maggio 2019 nella Val d’Orcia patrimonio Unesco, tra Monticchiello e i filari di Sangiovese da cui nasce il Brunello di Montalcino, arriva - da oggi - in esclusiva su Amazon Prime Video, ma solo per il mercato Usa e Uk, non ancora in Italia. La troupe cinematografica scelse come quartier generale la tenuta di Argiano e tra un ciak e un altro non perse l’occasione per degustare un calice di vino (Neil McAllister, il production designer, pare si sia innamorato del Brunello e del Solengo), mentre la stella del cast, l’attore nordirlandese Liam Neeson, indimenticabile protagonista di “Schindler’s list” di Steven Spielberg, soggiornò al Resort Rosewood Castiglion del Bosco. Neeson interpreta un artista bohémien londinese che arriva in Toscana con Micheál Richardson (figlio nel film e nella vita) per vendere la casa della sua ultima moglie.
Il tabloit britannico “The Sun” ha scritto che questa “nuova commovente commedia di Liam Neeson vi farà sognare una fuga in questa splendida parte dell’Italia centrale. Ambientato a Montalcino nella Val d’Orcia Unesco, il film mostra la coppia (Neeson e il figlio, ndr) ricostruire il loro rapporto con l’aiuto delle bellezze naturali della regione, il cibo italiano e la simpatica gente del posto. E per chi tra di voi vuole cercare il proprio riposo e relax sulle colline toscane, ecco la nostra guida della regione”, continua The Sun, che offre alcuni consigli su pernottamento, destinazioni turistiche, cibo da assaggiare e. immancabilmente, vino da degustare. “Il borgo di Montalcino è stata una delle prime regioni ad abbracciare l’enoturismo. I suoi vini sono conosciuti, come il Brunello, e ci sono dozzine di aziende che offrono degustazioni e tour dei vigneti e delle cantine. Imparerete tutto sulla storia delle uve pluripremiate che producono uno dei vini più costosi della nazione”. Il quotidiano britannico consiglia poi la cantina Castiglion del Bosco, il luogo scelto da Neeson mentre girava il film.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli